Sport Lugo

Pronta a scattare la ciclostorica d’epoca Sulla via dei mulini: "Sport e volontariato valorizzano il territorio"

Domenica torna a Lugo la ciclostorica d’epoca “Sulla via dei mulini” con un nuovo percorso lungo il Canale dei mulini. Il teatro sarà principalmente il “Canale dei Mulini Slow

Domenica torna a Lugo la ciclostorica d’epoca “Sulla via dei mulini” con un nuovo percorso lungo il Canale dei mulini. Il teatro sarà principalmente il “Canale dei Mulini Slow” che verrà percorso da un gruppo di cicliste e ciclisti che spingono preziose biciclette d’epoca vestiti con divise vintage. Il tracciato impegnativo ma di grande suggestione misura circa 77 km, si estende a vista su un panorama fatto di calanchi e filari di Sangiovese che solcano dolci declivi.  In alternativa, sarà possibile percorrere un itinerario di circa 63 km, segnato da ondulazioni più dolci e alla portata di tutti. Strade sterrate e asfaltate si alternano lungo il percorso.

“Ricominciare è il comune denominatore che contraddistingue lo sforzo delle tante associazioni coinvolte – ha dichiarato il vicesindaco fi Lugo Pasquale Montalti – che ringrazio per il loro impegno. Sport e volontariato sono elementi molto importanti che in questo caso trovano unione valorizzando il territorio”.

Sabato 28 agosto, a partire dalle 14.30 le cicloguide accompagneranno i partecipanti ad una pedalata libera aperta a tutti attraverso i territori bagnati dal canale dei mulini verso la confluenza con il Destra Reno. Sempre sabato, a Bizzuno in piazza del Parco, cena a base di paella al costo di 22 euro da prenotare entro il 20 agosto. Il giorno dopo, domenica 29 si svolgerà la corsa. La partenza è fissata per le 8 dalla piazza del Parco di Bizzuno, mentre alle 12.30, dopo gli arrivi, apre il pasta party.

“Unire le forze è importante, soprattutto in questo momento, per dare un contributo ad un progetto di valorizzazione del territorio, del mondo del ciclismo con tutti i valori che porta con se. – ha dichiarato Oscar Pirazzini, vicepresidente Girodellaromagna.net - La bicicletta è lo sport che per eccellenza mette a contatto natura e uomo”.

“Siamo molto contenti e orgogliosi dell’organizzazione di questo evento in una piccola frazione come Bizzuno – afferma Simonetta Zalambani presidente della consulta di Bizzuno - dato che può essere fondamentale per il futuro turismo e per le aziende del territorio”.

“La cicloturistica Baracca – afferma Teseo Alebbi vicepresidente Unione Cicloturistica “Francesco Baracca” - sostiene il progetto perché pensiamo che in questo momento di difficoltà sia utile sforzarsi per far ripartire le iniziative riguardanti il mondo ciclistico”.

“Questi due anni di stop – dichiara Paolo Cristofori presidente di Orgoglio Pieghevole - sono stati utili per riflettere e per scoprire i percorsi che non si conoscevano ma che in realtà erano dietro casa”.

È possibile iscriversi anche il giorno della gara, oppure nei giorni precedenti direttamente presso l'associazione Girodellaromagna.net (335 394223) o in quella dell’Unione Cicloturistica “Francesco Baracca” in via Rivali San Bartolomeo 2 (328 1835908). Per la prenotazione della cena e per ulteriori informazioni contattare il numero 335 394223 (Oscar Pirazzini), scrivere alla mail info@girodellaromagna.net o visitare il sito www.girodellaromagna.net. Saranno adottate tutte le norme anti covid-19 in vigore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pronta a scattare la ciclostorica d’epoca Sulla via dei mulini: "Sport e volontariato valorizzano il territorio"

RavennaToday è in caricamento