Basket, i Raggisolaris confermano il timoniere Marco Regazzi

Il timoniere della cavalcata dei Raggisolaris dalla Promozione alla serie B in soli cinque anni e dell'ultima grande salvezza ottenuta senza play off, sarà l'allenatore dei faentini anche nella stagione 2016/17

Inizia il sesto mandato di Marco Regazzi. Il timoniere della cavalcata dei Raggisolaris dalla Promozione alla serie B in soli cinque anni e dell'ultima grande salvezza ottenuta senza play off, sarà l'allenatore dei faentini anche nella stagione 2016/17. Una annata che sarà all'insegna dei grandi cambiamenti per la società come spiega il presidente Filippo Raggi.

"Marco Regazzi lo considero un nuovo allenatore e non una conferma - sottolinea Raggi -, nonostante sia con noi da cinque anni. Dalla prossima stagione partirà un progetto nuovo dal lato non solo tecnico e lui ne sarà il fulcro, avendo uno staff ancora più numeroso e qualificato. Tra le novità ad esempio ci sarà il numero degli allenamenti che aumenteranno da tre a otto settimanali. Vogliamo dargli quella chance che non ha mai avuto nella sua carriera come lui stesso ci ha confidato, per farlo crescere ulteriormente e per mettersi ancora di più in gioco. In tutta sincerità non eravamo certi di tenerlo fino a qualche settimana fa e dopo tanti anni con lui in panchina ci siamo posti delle domande, come è giusto che sia".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Poi però abbiamo valutato con occhi esterni il suo lavoro e quanto di buono ha fatto in questa stagione dando continuità ai risultati delle scorse annate, rendendoci conto che meritava ampiamente la conferma - aggiunge il presidente -. In lui abbiamo visto ancora una volta grandi motivazioni e gli stimoli per crescere tutti insieme ancora di più, mantenendo però quello spirito di grande famiglia che ci ha permesso di arrivare fino al terzo campionato nazionale. Parlando con Regazzi abbiamo riscontrato che ha grandissime ambizioni e voglia di fare un salto di qualità personale cambiando il metodo di lavoro e che vuole compiere un altro passo di questo straordinario cammino che abbiamo fatto insieme. E' un imolese che ha tantissimo affetto per Faenza e lo ha sempre dimostrato. Merita questa nuova possibilità e noi siamo contenti di avergliela data".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sui binari: studente minorenne perde la vita

  • Primi due studenti positivi al Coronavirus in due scuole ravennati

  • Dopo 56 anni e 3 generazioni chiude lo storico supermercato: "A quell'epoca in paese c'erano 4 negozi"

  • Dramma sui binari: muore investito da un treno

  • Maxi festino nascosti in casa tra assembramenti e droga: 34 ragazzi nei guai

  • Travolto mentre attraversa in pieno centro: portato in ospedale in elicottero

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento