Sabato, 16 Ottobre 2021
Sport

Rabbia, furore agonistico e lucidità tattica: il Ravenna Juniores riparte

Grandi proteste, in casa ravennate, per un’evidente spinta ai danni di Calderoni prima del tiro vincente.

Il Ravenna riparte. Dopo due sconfitte la compagine di Ottaviani riemerge strappando un rocambolesco 3-3 sul campo della Correggese, dopo essersi trovata sotto 2-0 e poi 3-1, gettando in campo carattere e convinzioni ma anche un gioco di buona qualità. L’inizio di partita è da incubo per il Ravenna: due errori difensivi e Bezzecchi collaziona in 18’ la doppietta personale; Guri rianima i suoi rifinendo in gol una conclusione di Bosi, ribattuta dalla difesa di casa. Nel secondo tempo la Correggese allunga ancora al 14’ quando Rispoli dal limite esplode un missile che folgora Rossi. Grandi proteste, in casa ravennate, per un’evidente spinta ai danni di Calderoni prima del tiro vincente.

Rabbia, furore agonistico ma anche lucidità tattica: Ottaviani vara un 3-4-3 d’assalto, con un tridente e due esterni di centrocampo molto offensivi e l’azzardo paga; Caon accorcia le distanze al 38’ in una confusa azione in area reggiana e al 48’ il fallo di Dulovic in area su Tunde induce l’arbitro a fischiare il rigore: tira Caon, ribatte Ceci, il n. 9 del Ravenna è il più lesto di tutti ad avventarsi sul pallone e a depositarlo in rete per il 3-3 finale. Una doppietta che lo porta a quota 7 reti segnate e che costituisce il modo migliore per ricordare il nonno, scomparso martedì scorso e grande tifoso della squadra. “Sono tornato a vedere per lunghi tratti la squadra che conosco - osserva soddisfatto mister Ottaviani – brava sul piano tecnico-tattico, con buone trame e intensità di gioco, sia sotto il profilo psicologico, perchè non si è mai abbattuta credendo sempre nella possibilità di fare risultato. Anche stavolta abbiamo pagato caro disattenzioni ed episodi sfortunati ma la reazione è stata da grande squadra e ai punti avremmo meritato di più”.

Il tabellino della partita

CORREGGESE-RAVENNA 3-3

CORREGGESE: Fed. Ceci, Trotta, Cilloni, Dimo (33’ st Canta), Bizzarri, Dulovic, Rispoli (44’ st Bouhali), Folloni, Santini (6’ st Gasparini), De Bar, Bezzecchi. A disp.: A. Indelicato, Magnanini, Arduini, Fa. Ceci, Abusoglu, G. Indelicato. All.: Baglieri.
RAVENNA: Rossi, Costantini, Calderoni, Bosi (37’ st De Crescenzo), Centonze, Finchi, Guri (18’ st. Moscato), Mariani, Caon, Montemaggi (17’ st David), Schiavone. A disp.: Lelli, Guerrieri, De Simmeo, Gardini, Finotelli. All.: Ottaviani.
ARBITRO: Morucci di Modena.
RETI: 2’ pt. e 18’ pt. Bezzecchi, 44’ pt Guri, 14’ st. Rispoli, 36’ st. e 48’ st. rig. Caon.
NOTE: Ammoniti: Bizzarri, Calderoni, Costantini, Caon.

I risultati della nona giornata del girone E: Castelvetro-Sammaurese 6-0, Correggese-Ravenna 3-3, Fiorenzuola-Mezzolara 1-4, Imolese-Castelfranco 1-1, Ribelle-Romagna Centro 3-1, San Marino-Alfonsine 1-1.
Classifica: Castelvetro 19; Imolese*,  Ravenna e Correggese 17; San Marino e Ribelle 16; Virtus Castelfranco 11; Mezzolara 10; Romagna Centro 9; Sammaurese* 7; Fiorenzuola 6; Alfonsine 3.
* 1 partita in meno
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rabbia, furore agonistico e lucidità tattica: il Ravenna Juniores riparte

RavennaToday è in caricamento