rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Sport

Ravenna-Pianese, Lelj nel finale evita ai padroni di casa un immeritato ko

Da una gara dominata per lunghi tratti, i giallorossi escono con un pareggio per 2-2, pagando care alcune disattenzioni difensive. Il 15° risultato utile di fila è firmato da Selleri e Lelj

Due reti segnate, un gol annullato apparso del tutto regolare, due pali, una prodezza nel finale di Bigoni, una supremazia territoriale e di gioco pressochè costante. Il Ravenna lascia un segno importante e tangibile della sua forza anche sul campo della Pianese, dove a suo tempo Delta e Lentigione erano cadute, eppure fino al 45’ della ripresa stava andando incontro ad una clamorosa quanto immeritata sconfitta. Ci ha pensato Lelj, ancora goleador decisivo, a mettere le cose a posto e a portare i suoi a griffare il 15° risultato utile di fila. 


La cronaca - Alla prima accelerata il Ravenna arriva subito al sodo. 13’ punizione di Selleri, sul secondo palo sbuca Lelj, il cui colpo di testa in diagonale incoccia nel palo. E’ il preludio al gol che matura al 17’: Selleri dai 40 metri inventa la perfida parabola che sorprende Bigoni, goffo nel suo tentativo di parata. La gioia giallorossa dura poco: su un rilancio bianconero, la difesa del Ravenna si incarta, Golfo ringrazia, prende palla, aggira Venturi e deposita in gol il suo primo centro stagionale. Qui il Ravenna perde un po’ delle sue certezze, la Pianese, con Chiarini in panchina a gestire le dimissioni della vigilia del tecnico Iacobelli, sfoggia alcune ripartenze che fanno male ai giallorossi. Venturi al 19’ si oppone a Gasperoni, lesto a sfruttare un altro errore difensivo, ed è sontuoso al 33’ quando devia in angolo il diagonale di Golfo. In mezzo, Bigoni arpiona la conclusione ravvicinata di Broso, passata tra una selva di gambe. Poi al 42’ Ballardini tocca in area Mammetti, mandandolo a terra: il conseguente rigore è trasformato dallo stesso Mammetti con un potente tiro sotto la traversa. 

Si riparte con Innocenti per Giacomoni. Lelj arretra in difesa. E comincia, inesorabile ma costante, l’occupazione della metà campo toscana da parte del Ravenna. La Pianese passa a 5 dietro con l’ingresso di Bernardini per Gasperoni, rinforzando il bunker. Ci prova Innocenti al 14’: capocciata imprecisa. Broso realizza al 18’ approfittando di uno scontro tra Bigoni e un suo compagno. Gol inspiegabilmente annullato dal momento che non emerge un’azione di disturbo da parte dell’attaccante. Ancora Broso al 31’ su sponda di Innocenti: palo esterno. E’ un assedio, che la Pianese non riesce a spezzare. Al 42’ gioiello di Bigoni sulla punizione velenosa di Selleri, ma il portiere di casa nulla può al 45’ quando sull’asse Ballardini-Innocenti, viene confezionato il tocco smarcante per Lelj che arriva dalle retrovie: rasoterra perfetto e sacrosanto 2-2.

I COMMENTI -  “Perdere questa partita sarebbe stata un’ingiustizia – è l’analisi di miste Antonioli – perché abbiamo fatto praticamente sempre noi la partita, con un totale predominio territoriale nella ripresa. Devo farei i complimenti ai ragazzi per il grande carattere e per la tenacia che hanno sfoggiato, anche se devo tirare loro le orecchie per alcune disattenzioni difensive nel primo tempo che dovevamo evitare e con cui ci siamo complicati la vita da soli. Dopo essere andati in vantaggio,  stavamo giocando solo noi, abbiamo messo la Pianese nella condizione di pareggiare e di farci male con alcune ripartenze. E in quel frangente la Pianese ha confermato di avere qualità e di avere credenziali. Fare punti qui non è facile per nessuno ed oggi era importante non perdere. Anche se le tre squadre che ci stanno davanti hanno vinto, i nostri progetti non cambiano: siamo dentro i playoff, quindi nell’obiettivo di stagione, e siamo in corsa anche per qualcosa di più grande: venderemo cara la pelle”.

IL TABELLINO - Pianese-Ravenna 2-2 

PIANESE (4-3-3): Bigoni; Pupinski (33’ st D’Addario), Capone, Gagliardi (44’ pt Fapperdue), Sanashvili; Gasperoni (9’ st Bernardini), Del Colle, Bianchi; Golfo, Mammetti, Ancione. A disp.: Benedettini, Maresi, L. Benedetti, Mella, Rinaldini, Tedesco. All.: Chiarini. 
RAVENNA (4-3-1-2): Venturi; Ballardini, Giacomoni (1’ st Innocenti), Venturini, Rrapaj; Guagneli, Lelj, Selleri (43’ st Ambrogetti); Forte (27’ st Graziani); Broso, Pregnolato. A disp.: Spurio, Mingozzi, Mandorlini, Larese, Voria, Sabba. All.: Antonioli. 
ARBITRO; Finzi di Foligno. 
RETI: 17’ pt Selleri, 18’ pt Golfo, 42’ pt rig. Mammetti, 45’ st Lelj.
NOTE: Ammonito: Selleri. Spettatori circa 200. Angoli: 4-5. Recupero: 1’ e 3’.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ravenna-Pianese, Lelj nel finale evita ai padroni di casa un immeritato ko

RavennaToday è in caricamento