Ravenna subito fulminato da Marilungo: per la Ternana è la vittoria della salvezza

Il gol decisivo lo ha firmato Marilungo dopo appena 120 secondi, grazie ad un tap in vicente su respinta dell'estremo difensore Spurio

Ravenna ko nella trasferta contro la Ternana. Il gol decisivo lo ha firmato Marilungo dopo appena 120 secondi, grazie ad un tap in vicente su respinta dell'estremo difensore Spurio. Luciano Foschi non può essere soddisfatto del risultato e degli episodi al termine della gara: “Non è possibile che il guardalinee non sia nella corretta posizione sull’azione del gol, con Marilungo in chiaro fuorigioco. Non posso rimproverare nulla ai miei, non meritavamo minimamente di perdere, abbiamo affrontato la gara con equilibrio, intelligenza e merito, giocando meglio della Ternana per 80 minuti. Peccato perché eravamo venuti per cercare di fare punti per migliorare la nostra posizione, sono molto contento della prestazione e del fatto anche oggi tutti i giovani sono entrati in campo determinati a volere dimostrare il loro valore. Peccato per il risultato, ma il calcio è anche questo".

La partita

ronti via e la Ternana sblocca la partita, Marilungo scatta in profondità ed impegna Spurio che respinge la conclusione della punta ex Cesena ed è miracoloso sulla ribattuta di Furlan, ma la palla arriva di nuovo a Marilungo che insacca di testa. A nulla valgono le proteste dei giallorossi per un fuorigioco del 19 ternano parso piuttosto evidente sulla prima conclusione. Passano solo 2 minuti e su un rimpallo in area per poco Giraudo non trova un fortunoso raddoppio per la Ternana.  All'undicesimo prima conclusione dei bizantini: errore di Fazio che libera al destro velleitario di Nocciolini, para Iannarilli. Il Ravenna concede praterie e la Ternana cerca di approfittarne con la velocità di Furlan e Nicastro a supporto di Marilungo. Al 27' nuova occasione per i padroni di casa: Furlan viaggia a destra e fornisce la palla del raddoppio a Marilungo che alza la parabola.

La ripresa si apre con Foschi che inserisce Galuppini e Raffini per dare peso all’attacco, ed è proprio il numero 18 in avvio di ripresa ad avere la palla per riaprirla, lancio lungo di Barzaghi, controllo della punta e conclusione potente che centra la traversa. E’ un Ravenna che ci crede, al quarto minuto una velenosa punizione di Galuppini dal limite viene alzata sopra la traversa da un ottimo Iannarilli. E’ di nuovo Galuppini a provarci al 17’ rientrando dalla sinistra e concludendo, di destro, ma senza pericoli per la porta ternana. Il secondo tempo è di chiara impronta giallorossa ed al 24’ arriva un’altra clamorosa occasione: inserimento di Barzaghi e cross rasoterra arretrato sul quale interviene Raffini che conclude a botta sicura, ma Iannarilli si supera e permette ai suoi di mantenere ancora una volta inviolata la porta e di guadagnarsi il titolo di migliore in campo.

Si difende Gallo inserendo Diakitè per rinforzare la retroguardia e la partita scivola via sotto una pioggia copiosa con i giallorossi che continuano a spingere, ma i palloni buttati in area non trovano fortuna fino al triplice fischio. Sconfitta indolore per il Ravenna FC che a questo punto per potere guadagnare ulteriori posizioni nella graduatoria playoff dovrà sperare nella vittoria del Monza in coppa Italia, la certezza è che al di la di ogni pronostico di inizio stagione domenica 12 maggio al Benelli i giallorossi scenderanno in campo per un meritato quanto inatteso playoff.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Natale arriva in anticipo: acquista un gratta e vinci e incassa una vincita milionaria

  • E' scomparsa Lola, la 'cockerina motociclista' che viaggiava per beneficenza

  • Dopo 21 anni il titolare della storica pizzeria è sconsolato: "Ravenna sta morendo"

  • Via Diaz sempre più deserta, chiude un altro negozio: "Per i ravennati lo shopping è solo in via Cavour"

  • Spaccata all'Unieuro: suv ariete per abbattere la saracinesca, razzia di pc e smartphone

  • Bancomat, Pos e carte di credito in tilt: caos per prelievi e pagamenti in tutta Italia

Torna su
RavennaToday è in caricamento