menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rekiko - Ozzano: una partita con pesanti punti in palio

La posta in palio sarà molto alta, perché i bolognesi, reduci dalla vittoria casalinga con Rimini, sono in corsa per conquistare la salvezza diretta

Ultimo appuntamento di regular season al PalaCattani che poi riaprirà le porte per i play off che inizieranno domenica 16 maggio. Domani alle 18 la Rekico ospiterà la Sinermatic Ozzano in un derby emiliano-romagnolo che promette scintille, come è sempre accaduto in tutti i precedenti. La posta in palio sarà molto alta, perché i bolognesi, reduci dalla vittoria casalinga con Rimini, sono in corsa per conquistare la salvezza diretta, mentre la Rekico cercherà punti preziosi per migliorare l’attuale sesto posto. Dopo il match con Ozzano, i Raggisolaris avranno due trasferte per chiudere la regular season: domenica 2 maggio alle 18 a San Miniato e sabato 8 maggio alle 18 a Chiusi, recupero della quarta giornata della seconda fase. Rekico - Ozzano sarà in diretta streaming su LNP Pass (si può sottoscrivere l’abbonamento annuale o acquistare il singolo incontro).

L’AVVERSARIO La Sinermatic Ozzano è senza dubbio una delle rivelazioni del campionato e il merito è di coach Federico Grandi, artefice della scalata dalla C Silver alla serie B, bravo ancora una volta ad ottenere il massimo dal suo roster: l'ultima dimostrazione è arrivata nell'ultima giornata con la vittoria contro Rimini. Con un organico rivoluzionato in estate e con soli tre senior, i bolognesi si sono tolti molte soddisfazioni durante la stagione vincendo a Piombino, a Livorno e in casa con San Miniato nella prima fase e facendosi sempre valere nella seconda come dimostrano i successi con Imola, Oleggio e Rimini e i ko di misura con Cesena, Omegna e Alba. La classifica però vede Ozzano in corsa per uscire dai play out puntando alla salvezza diretta, obiettivo che proverà a raggiuhngere nelle restanti due gare di campionato: ecco perchè il match al PalaCattani sarà una sorta di finale.

Il miglior marcatore della Sinermatic è la guardia Niccolò Bertocco con 23.8 punti di media nelle sei gare della seconda fase, la guardia\ala Matteo Folli e il centro classe 1999 Alberto Bedin, giovane ma già con molti campionati sulle spalle. Molto interessante è anche la coppia di playmaker con Mario Chiusolo (il più "anziano" del gruppo pur essendo nato nel 1991) e Matteo Galassi (1998) altro giocatore di talento. Nel reparto esterni ci sono anche l'ala classe 2001 Zdravko Okiljievic, la guardia\ala Nicola Mastrangelo (1998) e l'ala Arcangelo Guastamacchia (2002). Sotto canestro ad altenarsi con Bedin c'è Isacco Lovisotto (1998) pure lui con una buona esperienza nel terzo campionato nazionale. Completano il roster gli under Manuel Naldi, ala classe 2001, e i play Alessandro Lolli (2002) e Leonardo Torregiani (2004). Ha dovuto salutare la stagione in anticipo il play\guardia Marco Montanari, arrivato durante il mercato invernale, rottosi il legamento crociato anteriore del ginocchio destro durante il match con Oleggio. Quella di domenica sarà la sesta partita tra Raggisolaris e Ozzano, una sfida iniziata nel 2013/14 in C Silver: a condurla è Faenza 3-2.

IL PREPARTITA “Sono contento di ritrovare Ozzano – afferma Riccardo Iattoni, ai New Flying Balls nel 2019/20 -, una società che mi è rimasta nel cuore. Purtroppo quel campionato è finito troppo presto per colpa del Covid, ma è stata comunque una bellissima stagione in cui stavamo facendo bene ed inoltre ho trovato un ottimo ambiente dove si lavora nelle migliori condizioni. Mi aspetto una partita molto complicata, perché Ozzano è imprevedibile, alternando prestazioni davvero importanti ad altre più sottotono. Dovremo quindi essere bravi a non far esprimere al meglio i giocatori per non far esaltare le loro qualità come hanno fatto contro Rimini mercoledì scorso o a Livorno dove hanno vinto pur avendo tante assenze. Bertocco con il suo talento offensivo sta segnando molti punti con costanza, ma attorno ha una squadra che non va sottovalutata perché ha un lungo come Bedin che è molto valido per la categoria garantendo fisicità e rimbalzi, un play esperto come Chiusolo, bravo a mettere in ritmo la squadra che sarà da pressare per quaranta minuti, ed esterni con punti nelle mani come Galassi, Folli e Mastrangelo che devono essere arginati con la difesa. Siamo contenti ad aver raggiunto l’obiettivo play off che è un bel premio per il lavoro fatto in questi mesi. Adesso dobbiamo pensare a giocare tre ottime partite per provare a fare il meglio sia in ottica posizionamento sia per i play off poi vedremo a fine regular season quale posto occuperemo”.
 

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento