Domenica, 14 Luglio 2024
Sport

Ginnastica, finale di stagione eccezionale per la Rhythmic Ravenna

Il primo semestre volge al termine per le ginnaste della Rhythmic Ravenna, e la società inizia a tirare le somme di un’altra stagione molto più che positiva sotto tutti i punti di vista

Il primo semestre volge al termine per le ginnaste della Rhythmic Ravenna, e la società inizia a tirare le somme di un’altra stagione molto più che positiva sotto tutti i punti di vista. La settimana appena trascorsa si è aperta con il bronzo ai Campionati Nazionali Csen di Spoleto, categoria Golden, riservata alle ginnaste di alta specialità ai quali la piccolissima Matilde Oldano (8 anni appena compiuti), già argento ai campionati regionali, ha preso parte.

Nella serata di giovedì, grazie a Endas Performance e al presidente Gardella Fabio e Nevio Ferroni, tutta la Rhythmic ha avuto la possibilità di far esibire le oltre 240 ginnaste iscritte, in un Pala De Andrè gremito in ogni ordine di posto, al consueto saggio di fine anno, a dimostrazione che, dopo quattro anni dalla nascita di questa società, tutto lo staff tecnico e dirigenziale sta lavorando nella giusta direzione, offrendo a tutta la comunità un buona qualità sotto tutti i punti di vista. Chiude la settimana appena trascorsa, la partecipazione al Campionato Regionale di Squadra, prova unica valevole per la qualificazione ai Campionati Italiani F.G.I. che si terranno a Pesaro i prossimi 4 e 5 giugno.

In una gara di altissimo livello, dove il passaggio era riservato solo alle prime 5 squadre in classifica, Margherita Ferri, Giulia Mandich, Giulia Mazzotti, Agata Migliaccio, Eleonora Vitali capitanate da Chiara Morelli, sono scese in pedana consapevoli dell’alto livello ma determinate nel cercare la qualificazione ad uno dei campionati più importanti  della Federazione Ginnastica D’Italia.

Con un esecuzione molto buona la squadra si piazza al quinto posto in classifica generale, subito a ridosso delle squadre di serie A e conquistano il passaggio alla fase successiva dimostrando che “volere è potere” anche quando sulla carta le speranze, erano minime, visto il calibro di ginnaste con le quali Morelli e compagne si sono travate a confrontarsi. Non dimentichiamo infine le piccolissime Sara Gardini, Aurora Ferri, Caterina Ravaioli, Marta Siboni e Sibilla Radolovich, che nella categoria giovanile specialità 10 clavette si sono ben comportate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ginnastica, finale di stagione eccezionale per la Rhythmic Ravenna
RavennaToday è in caricamento