Sport

Ripresa sontuosa degli arancioblu; la Pallamano Romagna torna al successo

Sabato, ultima del girone di andata del calendario del girone A, anche se a gennaio saranno recuperate le 3 giornate rinviate per decisione della federazione

Torna al successo pieno la Pallamano Romagna nell’ultimo turno casalingo di questo strano, stranissimo 2020. La squadra di coach Domenico Tassinari infila l’Oderzo con un secco +11, maturato durante una ripresa sontuosa degli arancioblu. Sugli scudi Fabrizio Tassinari che realizza 10 reti e spinge i suoi con transizioni veloci e precise. Tra i pali, la prestazione di Martino Redaelli equivale quella del capitano, salendo ampiamente in doppia cifra nelle parate, per lo più decisive per demotivare gli attaccanti ospiti.

Splendida prestazione personale anche per il neo 18enne Lorenzo Zanoni che festeggia con 3 reti importanti e diverse sgroppate di valore. Molto bene anche Dario Chiarini che centellina le conclusioni, trovando i varchi giusti sia nella prima che nella seconda frazione.
In generale, la difesa si mostra in netto miglioramento rispetto alle ultime apparizioni, pur soffrendo le assenze ormai croniche di Di Domenico, Gollini e Bartoli, oltre che di Sami tra i pali.

Oderzo, anche per via di qualche defezione nel roster, si presenta alla Cavina col chiaro intento di restare aggrappato al Romagna per quanto possibile. Obiettivo centrato nel primo tempo quando i locali non superano mai il +2 segnato in apertura. Già in avvio ripresa, però, si registra un crollo verticale dei gialloneri che non possono ostacolare la fuga veemente di Tassinari e compagni. Solo Mazzariol ed il giovane portiere Boscariol riescono a farsi notare, mentre è una serata nera per Giolo il topscorer stagionale dei veneti.

Sabato, ultima del girone di andata del calendario del girone A, anche se a gennaio saranno recuperate le 3 giornate rinviate per decisione della federazione. Trasferta molto ostica per la Pallamano Romagna che farà visita al rinvigorito Cologne che nelle ultime settimane sta ritrovando smalto e competitività. Diretta streaming alle ore 18,30 sulla nostra pagina facebook.

La cronaca

Segna solo Chiarini (una doppietta) nei primi 4’ di gioco, quindi Tassinari firma il 3-1. Lo stesso capitano romagnolo, dopo il pareggio 3-3 degli ospiti, segna il nuovo vantaggio di una lunghezza, al 10’. Con un veloce contropiede Mazzariol realizza il primo vantaggio veneto al minuto 11. Ci pensa il neoentrato Bandini a pareggiare 5-5. Si gioca al piccolo trotto con Tocchetto che firma il 6-5 per i veneti al 16’. A 12’ dall’intervallo coach Andreasic interrompe il gioco con un timeout. In 5’ non si segna, quindi è Tassinari a sbloccare il tabellone con un rigore. Martino Redaelli compie un paio di parate spettacolari che spezzano le certezze degli ospiti. Giolo sbaglia un rigore in superiorità numerica, dopo la rete di Chiarini 8-7 a 4 minuti circa dalla fine. Lo stesso Giolo pareggia in penetrazione ma Zanoni dall’ala e Chiarini di potenza allungano per il Romagna sul +2 a 1’ dalla fine. Il Romagna chiude il primo tempo con 11 palle perse e 8 tiri sbagliati. La squadra tiene bene il campo, costringendo, comunque, gli ospti a non raggiungere la doppia cifra. Al riposo ci si arriva sul 10-9 per la Pallaamano Romagna

La ripresa si apre con le reti di Babini di potenza e di Zanoni che valgono il primo +3 di serata (12-9) dopo 4’, ma sono le due prodezze di Martino Redaelli a piazzare un break “mentale” importante tra gli arancioblu. Dopo il timeout di Andreasic, uomo in meno per Oderzo e rete di Albertni dall’ala destra. Quindi altra ottima parata di Redaelli e rete di Boukhris che valgono il 14-9 all’8’. La prima rete della ripresa di Oderzo arriva al 9’, ma è subito rintuzzata dal gol di capitan Tassinari. Zanoni all’11’ intercetta palla in difesa e scappa in contropiede dove viene contrastato, ma riesce a pescare Albertini che segna il 16-10. La stessa ala festeggia il 18° compleanno segnando anche in elevazione il +7 al 12’. In questa fase il Romagna appare evidentemente in controllo, avendo sfruttato al massimo le basse percentuali realizzative dei gialloneri veneti (10 reti in 42’). Dopo l’ennesimo timeout di Andreasic, Tassinari e Zanoni segnano ancora, trovando il +9 (19-10 al 14’). Romagna sempre avanti al 18’ con, in rapida successione, la rete di Chiarini, la parata di Redaelli e il contropiede finalizzato da Mazzanti che fissano il punteggio sul 22-13. Il rigore del capitano arancioblu al 22’ porta il punteggio sul 23-15. Redaelli continua a metterci una pezza in difesa, mostrando i muscoli agli attaccanti avversari, tra cui solo Mazzariol fa la differenza al tiro. A 7’ dalla fine Mazzanti è costretto ad uscire per un colpo particolarmente duro, in difesa e, nell’azione successiva, Bandini viene “abbattuto” in penetrazione: dai 7 metri Tassinari colpisce la traversa con la palla che resta in man agli arancioblu. L’azione viene conclusa con un bel gol da lontano proprio di Tassinari per il 24-15. A 5’ dalla fine, entra anche Hajfrej, mentre Tassinari realizza il rigore del +10 (25-15). Per il capitano 10 reti e standing ovation, prima di far spazio a Bianconi. Il match si chiude con le reti di Chiarini e Bianconi per il 27-16 finale.

Classifica aggiornata:
Malo 16, Tirol, Torri e Crenna 14, Pallamano Romagna 13, Cologne 11, Cassano Magnago e Ferrara United 8, Vigasio 6, Leno, San Vito Marano e Oderzo 4, Mezzocorona 3, Arcom 1.

12^ giornata:
Pallamano Romagna-Oderzo 27-16
San Vito Marano-Tirol 28-31
Cassano Magnago-Cologne 21-23
Vigasio-Crenna 18-22
Torri-Ferrara United 21-18
Arcom-Mezzocorona 23-24
Malo-Leno (ore 20,30)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ripresa sontuosa degli arancioblu; la Pallamano Romagna torna al successo

RavennaToday è in caricamento