rotate-mobile
Sport

La Ravenna Night parla romagnolo: trionfa Luca Facchinetti

Soddisfatto Luca Facchinetti, che ha vinto davanti a parenti e amici. “Non pensavo di andare così bene - dichiara - sono appena rientrato dal Gran Prix in Francia, una gara di triathlon"

La nona Ravenna Night Run parla romagnolo e taglia le mille presenze tra giovani, competitivi (270) e non (694). Un’edizione che ha fatto registrare il record di presenze globali e competitivi. A vincere per gli uomini è stato il ravennate dell’Atletica 85 Faenza Luca Facchinetti in 14’57” davanti a Marco Ercoli (Gs Gabbi) in 15’13” e Nicholas De Nicolò (Dinamo Sport) in 15’15”. Per le donne la prima a tagliare il traguardo con il tempo di 17’25” Judit Varga (Edera Forlì), ungherese, italiana d'adozione di Predappio, subito dietro Nadiya Chubak della Lughesina (18’18”) e terza la ravennate Silvia Laghi (Atletica Avis Caste San Pietro) in 18’46”.

Tra gli uomini B il primo è stato Flavio Monteruccioli (Avis Castel San Pietro) in 15’36”, dietro Dennis De Paola (Avis Castel San Pietro) in 16’12” e Stefano Nuti (Gs Lamone Russi) in 16’26”.  Nella categoria C maschile a trionfare è stato Davide Tirelli (Atletica Avis Castel San Pietro) in 16’14”, davanti ad Alberto Lolli (Lughesina) in 16’18” e Moreno Martinini (Olimpia Amatori Rimini) in 16’32”. Il primo ad arrivare del gruppo D è stato Aris Giordani dell'Atletica Castenaso Celtic Druid in 17’52”, secondo Franco Fenati dei Podisti Cotignola (18’24”) e terzo Paride Gardelli (Caveja) in 18’29”.  Nella categoria F prima si è classificata Livia Grazi (Golden Club Rimini) con il tempo di 19’22”, seconda Monica Orselli (Mameli Ravenna) in 19’39” e terza Gabriela Loreti (Imola-Faenza) in 19’49”.

Soddisfatto Luca Facchinetti, che ha vinto davanti a parenti e amici. “Non pensavo di andare così bene - dichiara - sono appena rientrato dal Gran Prix in Francia, una gara di triathlon. Volevo riscattarmi, questa competizione per me non è facile, perché il percorso presenta molte curve. Sono felice perché c'erano anche i miei genitori e amici, solitamente corro sempre all'estero”. 

Prima della Ravenna Night Run la piazza si è animata di giovani dai 6 ai 17 anni che hanno partecipato allo “Sprint & Run”, gara di corsa veloce sui 500 metri. Negli Esordienti (2005-2010) ha vinto Alessandro Camanzi del Gs Lamone, mentre per le femmine Giada Donati dell'Edera Forlì. Tra i Ragazzi (2004-2003) si è imposto Daniele Liviero (Libertas Rimini) e nelle Ragazze Chiara Pagnani (Atletica Ravenna). Nei Cadetti (2001-2002) ha battuto tutti sul tempo Michele Tozzola dell'Atletica Ravenna, invece in campo femminile è stata Eleonora Sarti della Libertas Rimini a tagliare il traguardo per prima.

Infine negli Allievi (1999-2000) successo di Alessandro Casanova dell'Atletica Ravenna e nelle Allieve di Martina Merenda della Dinamo Faenza. Il Memorial Rivano, assegnato al ragazzo e alla ragazza più veloce, se lo sono aggiudicati Alessandro Casanova (1’14”89) e Chiara Pagnani (1’29”77). Contento per come si è svolta la manifestazione il presidente di Ravenna Runners Club Stefano Righini. “Piazza del Popolo si è colorata di atleti, appassionati e curiosi per la IX Ravenna Night Run e il meteo ci ha riservato una gradevole sorpresa - afferma - nel primo giorno d'estate caratterizzato dal sole e dal caldo. Siamo soddisfatti per la grande partecipazione, la Ravenna Night Run continua a crescere”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Ravenna Night parla romagnolo: trionfa Luca Facchinetti

RavennaToday è in caricamento