rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Sport

Serie D, doppio Forte e il Ravenna torna al successo

Forte torna così a realizzare una doppietta a distanza di 14 mesi: il 13 settembre 2015 l’aveva segnata con la Lavagnese al Bra (3-2)

Il Ravenna è più Forte di tutto: degli episodi avversi, della sfortuna, degli infortuni (ko anche Graziani nel riscaldamento pre-gara), del coriaceo avversario. La doppietta del suo centrocampista, ai primi gol ufficiali in giallorosso, nel contesto di un match che la squadra di Antonioli interpreta al meglio e approccia con la solita carica e propensione al gioco d’attacco, fa ritrovare al Ravenna la vittoria e un balzo importante in avanti in classifica, viatico migliore in vista del trittico di scontri con le prime della classe (Lentigione, Imolese e Castelvetro nell’ordine). Forte torna così a realizzare una doppietta a distanza di 14 mesi: il 13 settembre 2015 l’aveva segnata con la Lavagnese al Bra (3-2). E il Ravenna ricomincia la corsa verso la zona playoff.

La cronaca della gara - Il Ravenna rompe subito gli indugi, facendo chiaramente vedere la sua fame di vittoria. E le occasioni fioccano: al 6’ Zuppardo gira alto un pallone lisciato da Calori, al 10’ Luzzi calibra male un destro al volo all’altezza del secondo palo e un minuto dopo Forte su punizione trova l’angolino più lontano ma anche la mano aperta di Gagno.

Va meglio all’ex Forlì e Foggia al 30’ quando raccoglie una sontuosa sponda di Luzzi e di destro, con l’aiuto di un tocco di Calori, insacca a fil di palo il suo primo gol in giallorosso. Acquisito il vantaggio, il Ravenna rifiata un attimo e al 35’ rischia il pari, ma Venturi ha lo scatto felino sul velenoso rasoterra di Pagliarini che sbuca tra una selva di gambe. 

Al rientro dagli spogliatoi doccia gelata sul Ravenna: gran cross di Pagliarini e Fontani, lasciato solo dai difensori di casa e in sospetta posizione di fuorigioco, trafigge Venturi. I giallorossi di casa sembrano accusare il colpo, gli ospiti acquistano fiducia e salgono di tono; poi al 23’ la grande occasione mancata da Forte (tocco debole sull’uscita di Gagno) e la cinturata su Boschetti in area sullo sviluppo dell’azione, ignorata dall’arbitro, riporta il Ravenna al centro della partita.

Al 27’ cross col compasso di Mingozzi per Innocenti: colpo di testa perfetto che picchia contro la traversa. E al 34’ grande pallone lavorato da Ballardini e poi tracciante per Forte che salta più alto di tutti e infila il 2-1. Il Poggibonsi si rovescia in attacco e al 40’ Venturi è ancora decisivo sul destro in controbalzo di Cela e al 42’ il tiro dal limite di Pagliarini trova una deviazione nel mucchio che fa sfilare il pallone di poco a lato.

Gli spogliatoi - "E’ stata una partita complicata come avevamo previsto – sottolinea mister Antonioli – che si stava incanalando male dopo il loro gol del pareggio a inizio ripresa, in uno dei pochi tiri che abbiamo subito, dopo un primo tempo in cui abbiamo avuto molte occasioni per segnare, oltre al gol, non riuscendo, come ci sta capitando da tempo, a concretizzarle. Alla fine i ragazzi sono stati bravi a non disunirsi, a crederci, a lottare fino alla fine e questo è un successo importantissimo, di cui avevamo bisogno. E mi fa piacere che a decidere la partita sia stato Forte: oggi ho visto il Forte che conosco io, che ho voluto fortemente qui, che ha dimostrato di poter fare la differenza”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie D, doppio Forte e il Ravenna torna al successo

RavennaToday è in caricamento