Sport e salute, la Robur si affida alle cure di Ravenna 33

In base all’accordo, Ravenna 33 fornirà a tutti gli atleti della prima squadra, che milita nel massimo campionato di serie A, tutta l’assistenza sanitaria relativa all’attività sportiva e agonistica

Venerdì mattina è stato firmato l’accordo di collaborazione pluriennale tra Ravenna 33 e la società sportiva G.S. Robur Angelo Costa. In base all’accordo, Ravenna 33 fornirà a tutti gli atleti della prima squadra, che milita nel massimo campionato di serie A, tutta l’assistenza sanitaria relativa all’attività sportiva e agonistica, quali consulenza e valutazioni ortopediche e fisiatriche, percorsi riabilitativi e fisioterapici, sia in acqua che in palestra e visite cardiologiche e diagnostiche.

Gli atleti della GS Robur terranno anche sedute di scarico nella piscina della struttura nei periodi di massimo impegno agonistico, in base alle decisioni concordate dell’allenatore, del preparatore atletico e dello staff medico della squadra e della struttura. Tutta l’attività sanitaria e l’erogazione delle prestazioni sarà eseguita dalla staff di Ravenna 33 (medici, fisioterapisti, massofisioterapisti e infermieri) e sarà supervisionata dal dottor Massimo Cirilli, medico chirurgo specializzato in Ortopedia e Traumatologia e Direttore sanitario del Centro.

L’accordo sottoscritto prevede, inoltre, una convenzione per gli atleti delle giovanili e per le loro famiglie attraverso una scontistica sul normale listino applicato per le prestazioni erogate dal centro.   “Siamo lieti di poter presentare questo accordo di collaborazione che arriva dopo mesi di collaborazione personale con la società e i suoi atleti, che ha permesso la conoscenza specifica della realtà in cui opereremo - ha detto Massimo Cirilli, Direttore sanitario di Ravenna 33. La nostra struttura metterà a disposizione degli atleti tutte le proprie competenze e i servizi per una consulenza sanitaria “globale” a salvaguardia della salute degli stessi nel rispetto delle dinamiche ed esigenze societarie. Non si tratterà solamente di fornire percorsi riabilitativi e fisioterapici, e consulenza ortopedica e fisiatrica, ma una vera e propria collaborazione a tutto campo con il Responsabile Sanitario della Robur Dott. Massimo Argnani, affinché l’atleta possa svolgere sempre al meglio il proprio ruolo. Tutto il nostro staff, le nostre attrezzature di ultima generazione, saranno a disposizione di una società, la GS Robur, che si è dimostrata particolarmente “illuminata” e professionale nel creare, con il nostro ausilio, un progetto sanitario integrato di cui gli atleti saranno i primi beneficiari.

“Siamo molto soddisfatti della collaborazione con una struttura come Ravenna 33 che è davvero all’avanguardia sotto tutti i punti di vista – ha affermato Luca Casadio, Presidente GS Robur Angelo Costa. Proseguono, in questo modo i rapporti professionali che intercorrono positivamente da tempo tra Robur e i medici della struttura”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drammatico frontale sull'Adriatica, un morto e due feriti gravi

  • Dramma sui binari: perde la vita travolta da un treno

  • Precipita per oltre cento metri dal sentiero di guerra del Pasubio: muore medico in pensione

  • Spaventoso incidente stradale, coinvolte quattro auto: una donna in condizioni gravissime

  • Strage familiare a Foggia, il terzo figlio lavora a Ravenna: "Erano sereni"

  • Rubava nel supermercato dove lavora: dipendente infedele nella rete dei Carabinieri

Torna su
RavennaToday è in caricamento