Venerdì, 30 Luglio 2021
Sport

Stare in equilibrio per ritrovare la calma interiore: il sup yoga sbarca anche nelle acque ravennati

"Aumenti la concentrazione, vai a stimolare la muscolatura profonda, ed entri molto più in contatto con quelle che sono i benefici delle sensazioni"

Stare in equilibrio per ritrovare l’armonia e la calma interiore. E’ questo il principio del sup yoga (stand up paddle yoga), la disciplina che prevede lo svolgimento dello yoga sulla tavola da surf, in un ambiente diverso: il mare. L’attività è stata inventata dall’insegnante di yoga californiana Sarah Tiefenthaler, che ha pensato di unire gli effetti benefici dello sport a quelli dell’acqua. Si comincia con degli esercizi di riscaldamento a terra, per poi entrare in acqua sulla tavola. Quest’ultima azione ha un significato simbolico, ovvero quello di lasciare tutti i problemi e lo stress sulla terra, per rasserenarsi in acqua, simbolo di purificazione. 

Lo stabilimento balneare 'Aloha Beach' di Marina Romea propone da circa due anni i corsi di sup yoga, dalle 8 alle 9 della domenica mattina, coinvolgendo per la maggior parte uomini e donne di mezza età. Alberto Belloni di Aloha Beach spiega la scelta dell’orario: “Si svolge la mattina presto perché l’acqua è piatta, non essendoci corrente non c’è l’onda, ed è ideale per fare sup yoga. I movimenti sono lenti, nel mare è un’altra cosa rispetto alla città, dove c’è del rumore”.

I corsi sono tenuti da Melissa Ceroni, faentina che da 4 anni insegna sup yoga. “Si possono praticare quasi tutte le posizioni di yoga, escluse quelle che prevedono un equilibrio - illustra Ceroni - Questo per lavorare in sicurezza sulle articolazioni del corpo”. Benefici mentali, ma non solo: “Di certo aumenti la concentrazione, vai a stimolare la muscolatura profonda, ed entri molto più in contatto con quelle che sono i benefici delle sensazioni donate dalle posizioni”, spiega l'insegnante.

Diverse sono le possibilità offerte dal sup yoga, svela la maestra: “Si può fare meditazione, anche Pranayama, che sono tutti gli esercizi di respirazione legati allo yoga, poi si può fare la pratica degli asana, posizioni che ti fanno entrare in una pace particolare, però dipende dalle posizioni in cui ti trovi, perché spesso si finisce in acqua… e dopo, meditazione magari no”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stare in equilibrio per ritrovare la calma interiore: il sup yoga sbarca anche nelle acque ravennati

RavennaToday è in caricamento