Superbike a Jerez, Bautista al top. Melandri sesto con caduta

Il ravennate del team Grt è incappato in una caduta conseguenze, riuscendo a rientrare al box

Inizia nel segno di Alvaro Bautista e la Ducati il weekend spagnolo della Superbike sul tracciato di Jerez. Il leader del campionato ha firmato la migliore prestazione in 1'39"428, precedendo di 226 millesimi la Yamaha di Michael Van Der Mark. Terzo crono per Jonathan Rea (Kawasaki) davanti all'altra Yamaha di Alex Lowes. Tom Sykes, in sella ad una Bmw col telaio aggiornato, si è presentato col quinto tempo davanti alla Yamaha di Marco Melandri. Il ravennate del team Grt è incappato in una caduta conseguenze, riuscendo a rientrare al box. In scia all'ex campione del mondo della 250cc si è piazzato il compagno di squadra. Ottavo crono per Michael Ruben Rinaldi (Barni Racing Team), molto veloce durante le FP2.

Il santarcangiolese piazza la seconda Ducati al traguardo ed è il terzo pilota indipendente alle spalle dei due compagni di squadra del GRT Yamaha. Chiude la top 10 Toprak Razgatlioglu (Turkish Puccetti Racing). Il ritorno di Loris Baz nel campionato del mondo non è stato come il francese e la sua nuova squadra speravano. Il 26enne è infatti stato protagonista di una caduta alla curva 4: il pilota non ha riportato conseguenze nella caduta, ma nell'impatto la moto si è distrutta e per questo i commissari hanno deciso di interrompere la sessione esponendo la bandiera rossa. Alessandro Delbianco, con la Honda del team Mia Althea, ha ottenuto un buon 16esimo crono.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La macabra sfida del 'Samara Challenge' arriva in Romagna: "Gioco pericoloso"

  • Vanno dal meccanico dopo l'incidente e ne fanno un altro: curiosa "scia" di sinistri

  • Soci, clienti e lavoratori: apre a Ravenna il primo supermercato autogestito della Romagna

  • La crema antirughe dell'azienda di Cotignola vince il premio 'Bio Awards'

  • Elisa, Alessandra Amoroso, Guccini e Tiromancino: ospiti di lusso per "Imaginaction"

  • Agricoltori in ginocchio: "Crisi senza precedenti, le aziende gettano la spugna"

Torna su
RavennaToday è in caricamento