Giovedì, 28 Ottobre 2021
Sport

Volley, la Bunge sfiora l’impresa a Perugia: Zaytsev & co vincono al tie break

A fare la differenza nelle prime due frazioni è soprattutto il servizio degli umbri, trascinati da Zaytsev, che anche se non al meglio della forma si è rivelato decisivo nei momenti importanti della partita

La Bunge sfiora l’impresa a Perugia, recuperando due set di svantaggio e cadendo al tiebreak al cospetto della corazzata Sir Safety al termine di una lunga battaglia. I ravennati non hanno sfruttato ben tre palle per aggiudicarsi il match, ma prima di tutto è da sottolineare il grande carattere di Lyneel e compagni, capaci di giocare ancora una volta alla pari con una delle big della SuperLega per tutta la durata della sfida. Bellissima prova di tutti i giocatori, da Van Garderen a Torres, fino a Marchini (ancora un ace e tanti servizi ‘velenosi’ per il baby) e Spirito, ispiratissimo in regia. A fare la differenza nelle prime due frazioni è soprattutto il servizio degli umbri, trascinati da Zaytsev, che anche se non al meglio della forma si è rivelato decisivo nei momenti importanti della partita, in particolare nel tiebreak.

Sestetti iniziali - I padroni di casa della Sir Safety scendono in campo con De Cecco al palleggio, Zaytsev opposto, Berger e Russell schiacciatori, Birarelli e Podrascanin centrali e alternanza in seconda linea tra l’ex Bari e Tosi. Coach Soli schiera la stessa formazione del match contro Modena: diagonale formata da Spirito e Torres, Van Garderen e Lyneel bande, Bossi e Ricci al centro (Goi libero).

Primo set - La Bunge scatta prima sullo 0-2 (Ricci) e 2-4 (invasione), la Sir Safety va in corsia di sorpasso con un ace di Zaytsev (5-4), imitato da Lyneel per il 6-7. Bossi firma il 10-12, Berger non ci sta e riporta avanti i suoi (14-13), con Podrascanin che dà un’accelerata al servizio: 16-14 e time out Soli. Van Garderen a muro e Torres fanno il break del 16-17, ma Russell riporta in vantaggio Perugia (19-18) e De Cecco inganna il muro giallorosso (inutili le proteste e la tardiva richiesta di videocheck) per il 21-20. Zaytsev mette a terra due battute vincenti (23-20) e al secondo set ball Lyneel sbaglia dai nove metri, con la Sir Safety che si aggiudica il primo parziale (25-22).

Secondo set - Il servizio di Marchini, che piazza anche un ace, mette subito in crisi la ricezione di casa (0-4), ma la risposta in battuta di Birarelli è immediata: 3-4. Il centrale perugino pareggia il conto a muro (7-7) e poi Berger al servizio cambia l’inerzia del match: 10-9. Un muro di Ricci vale il controsorpasso (13-14), ma si spegne la luce all’improvviso e gli errori di Van Garderen (due di fila) e Lyneel spediscono Perugia sul +4: 18-14. Entra Grozdanov per l’olandese e subisce subito il muro di Zaytsev (20-15), ma i muri di Lyneel e Ricci e un pasticcio di Birarelli riportano in gara la Bunge: 20-19. Russell non sbaglia la palla break del 24-21 e alla seconda occasione Zaytsev regala il 2-0 agli umbri (25-22).

Terzo set - C’è Kaminski al centro al posto di Bossi e Van Garderen scava un piccolo solco di due lunghezze (4-6), colmato dall’ace di Zaytsev per il 9-9. La Bunge prova lo strappo con i muri di Lyneel (9-11) e Van Garderen (11-13), ma ancora Zaytsev non ci sta: 15-15. Il francese procura un altro +2 (15-17), poi il diagonale out di Russell e un muro di Spirito sull’americano spingono Ravenna sul 16-20. Un’invasione di Lyneel ridà fiato ai padroni di casa, che con Mitic piazzano un muro su Torres per il 20-21. Ricci e Van Garderen conservano, Bossi ferma Zaytsev e la Bunge ha tre set point: Russell sbaglia e i giallorossi dimezzano lo svantaggio (21-25).

Quarto set - Un break di 4-0 (ace Torres e due punti di fila di Spirito) spedisce la Bunge sul 5-10, che incrementa il vantaggio con Torres: 8-14. L’errore di Lyneel avvicina Perugia sul 10-14, ma Van Garderen prima blocca Zaytsev e poi non sbaglia il diagonale: 12-19 e time out Kovac. L’olandese, Lyneel e Spirito tengono lontana la Sir Safety, Ricci piazza il muro del 16-24 e al terzo set ball Van Garderen pareggia il conto: 18-25 e tiebreak.

Tiebreak - Parte contratta la Bunge, subito sotto 2-0 (Zaytsev) e 6-3, colpita dal servizio di Podrascanin. Soli chiama time out e i suoi reagiscono alla grande, raggiungendo gli avversari grazie a Van Garderen e a un errore di Russell: 6-6. I giallorossi sbagliano troppi servizi e un doppio Podrascanin (muro su Torres) spinge la Sir Safety sull’11-9. Le schiacciate out di Russell e Zaytsev fanno riagganciare gli umbri (11-11), ma l’invasione di Lyneel riporta sul +2 Perugia: 13-11. Due punti di Torres ed è ancora pareggio (13-13) e Lyneel centra l’ace su Bari per il 13-14. Il match ball viene annullato da Zaytsev, Torres dice 14-15, Van Garderen non sfrutta la rigiocata e ancora Zaytsev pareggia: 15-15. Torres non sbaglia la palla del 15-16, ma sbaglia la battuta: 16-16. Bossi spara fuori il primo tempo e la Sir Safety non fallisce alla prima occasione 18-16 e vittoria degli umbri.

Perugia-Ravenna 3-2

(25-22, 25-22, 21-25, 18-25, 18-16)

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: Berger 9, Birarelli 6, Zaytsev 19, Russell 14, Podrascanin 15, De Cecco 1, Bari (L); Buti 4, Tosi (L), Della Lunga, Mitic 1. Ne: Chernokozhev, Franceschini, Atanasijevic. All.: Kovac.

BUNGE RAVENNA: Van Garderen 14, Ricci 10, Spirito 5, Lyneel 23, Bossi 2, Torres 26, Goi (L); Kaminski 1, Raffaelli, Grozdanov 1, Marchini 1. Ne: Calarco, Leoni. All.: Soli.

ARBITRI: Puecher e Zavater.

NOTE – Perugia: bs 13, bv 8, errori 14, muri 9; Ravenna: bs 27, bv 5, errori 11, muri 12. Durata set: 28’, 29’, 28’, 24’, 24’ (tot. 133’). Spettatori 3163 persone.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley, la Bunge sfiora l’impresa a Perugia: Zaytsev & co vincono al tie break

RavennaToday è in caricamento