menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tiro con l'arco, Marcello Tozzola si aggiudica il titolo di Campione italiano di Classe Targa

Per Tozzola un titolo a lungo desiderato nella carriera arcieristica, che gli ha regalato molteplici soddisfazioni, ma mai un titolo italiano

E’ del ravennate Marcello Tozzola il nuovo titolo di Campione Italiano di Classe Targa. Nel fine settimana appena passato, infatti, nella cornice pugliese di Bisceglie e Trani si sono svolti i “57esimi Campionati Italiani Targa”: 70 metri di distanza per 72 frecce. Un fine settimana intenso che, partito con la cerimonia di apertura giovedì, si è concluso ufficialmente domenica sera con l’ammaina bandiera e il saluto di tutti gli arcieri al suono dell’Inno di Mameli.

La pioggia di frecce è iniziata venerdì con le qualifiche delle classi giovanili, ragazzi e allievi per l’arco olimpico e tutte le classi per quanto riguarda il compound. Sabato invece è stata la volta delle categorie junior, senior e master per l’arco olimpico. Ed è qui che il ravennate Marcello Tozzola ha cominciato la sua corsa verso il titolo. La gara non è cominciata nel migliore dei modi, anche a causa del vento che ha accompagnato questi campionati nei tre i giorni di gara. Decimo dopo le prime 36 frecce perde via via posizioni arrivando a toccare il 19esimo posto. Ma a 24 frecce dalla fine, proprio quando il vento si è fatto ancora più intenso, tira fuori gli artigli e con un zampata nelle ultime 6 frecce riesce a portarsi in testa e conquistare il titolo. Titolo conquistato per la sola differenza ori sul suo compagno di squadra Raimondo Luponetti (Asd Arco Club Riccione) classificatosi al secondo posto. Per l'atleta ravennate arriva anche la seconda medaglia d’oro, è quella conquistata con la squadra formata appunto da Marcello Tozzola, Raimondo Luponetti e Andrea Bertolino che agguantano il titolo di Campioni Italiani a Squadre Master. La possibilità di combattere per il titolo assoluto viene regalata, invece, dalla prestazione del giovanissimo Francesco Gregori (categoria allievi) che, con l’ottimo punteggio di 656, medaglia d’argento di categoria e bronzo assoluto, permette alla squadra composta da Gregori, Tozzola, Luponetti di classificarsi in quarta posizione assoluta e di potersela giocare fino alla fine.

E nel ventoso pomeriggio pugliese, dopo aver rifilato un 6-0 agli Arcieri 5 stelle e aver perso 2-6 contro i fortissimi atleti della Iuvenilia, si aggiudicano la finale per il terzo posto contro gli Arcieri Città di Terni. Finale che ha avuto luogo in giorno dopo, domenica, in piazza Duomo all’ombra della splendida Cattedrale di Trani. Protagonista indiscusso il vento, con raffiche fino a 28 nodi, che ha condizionato tutta la giornata di gare, mettendo a dura prova la tecnica degli arcieri che hanno dovuto fare del loro meglio per non “buttare fuori” le frecce. Ma l’esperienza ha giocato un ruolo fondamentale, e nonostante qualche brutta freccia gli atleti romagnoli hanno condotto la gara sempre in vantaggio chiudendo con un perentorio 6-0 e conquistando la medaglia di bronzo assoluta. Per Tozzola un titolo a lungo desiderato nella carriera arcieristica, che gli ha regalato molteplici soddisfazioni, ma mai un titolo italiano, e nella splendida cornice pugliese questa volta i titoli italiani sono ben due. In prestito all’Asd Arco Club Riccione per la stagione targa estiva, grazie al permesso del presidente Luca Ravaglia e del consiglio direttivo, l’atleta ravennate tornerà da fine ottobre in forze alla sua società storica, gli Arcieri Bizantini Ravenna, per affrontare il campionato indoor 2018/2019 con le finali nazionali che si terranno a Rimini a febbraio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Una casa di tendenza con i colori pantone del 2021

Fitness

Gli esercizi da fare a casa per rassodare il seno

Attualità

Russi, partono i corsi di lingua del Comitato di Gemellaggio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento