Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Sport Faenza

Serie B, il Faventia doma Trento e si regala il secondo posto in classifica

La Bottacini Band ha dunque consegnato alla storia la migliore annata assoluta, che in numeri equivale a 17 vittorie, 1 pareggio e appena 6 sconfitte in partite ufficiali

Il Faventia ha superato per 5-1 contro la terribile matricola Trento interrompendone la striscia positiva e agganciando Villorba al secondo posto in classifica grazie ad una prestazione magistrale in cui il risultato non è mai stato in discussione. La Bottacini Band ha dunque consegnato alla storia la migliore annata assoluta, che in numeri equivale a 17 vittorie, 1 pareggio e appena 6 sconfitte in partite ufficiali, ma che in pratica dimostra la solidità del progetto Faventia, iniziato a metà del 2015 dalla dirigenza manfreda.

La partita – Come da copione già visto parte meglio la squadra ospite che dopo appena un minuto trova il gol del vantaggio con una fortuita deviazione che non lascia scampo al portiere Masetti, al debutto assoluto da titolare al posto di Conti. Nonostante lo svantaggio però il Faventia non si fa avvolgere dalla pressione e recupera grazie ad Andrea Caria, bravo a finalizzare su filtrante del portoghese Mendes. La partita prosegue a ritmi bassi, i trentini giocano su buoni livelli ma non riescono pressochè mai a superare la solida difesa dei faentini che al contrario vanno in gol con Cedrini. Il centrale infatti, lanciato a rete, supera abilmente il portiere Simeone e scarica su Cavina, uno-due e palla in rete per la gioia dei tifosi sugli spalti.

Nella seconda frazione troppo Faventia per un Trento compassato che cerca di limitare i danni piuttosto che cercare il pari. Al 4° minuto Mendes spara un missile dal limite dell’area che si insacca centralmente alle spalle dell’incolpevole Fiorini. Dopo altri 4’ ancora Mendes fugge lateralmente e mette in mezzo la palla, Cedrini arriva a rimorchio e realizza la sua terza doppietta personale nelle ultime 6 gare. La partita inizia ad innervosirsi, il direttore di gara fischia il 5° fallo Faventia al minuto 9, i manfredi saranno successivamente bravi a non commetterne più.

Il definitivo 5-1 che chiude la partita arriva al 13’, Garbin dopo aver ripetutamente provato la conclusione decide di servire Mendes che appoggia in rete senza particolari ostacoli. Negli ultimi minuti con il Faventia già in festa spazio nuovamente a Policarpo e Vassura che come nel derby di sabato scorso giocano senza timori nonostante la giovanissima età. Vassura addirittura a 3’ dalla fine lancia dalla sinistra ad effetto per Barbieri che aggancia e tira in porta, solo la bravura del portiere trentino evita il gol del 6-1.

Faventia: Masetti, Policarpo, Garbin, Cavina, Barbieri, Tampieri, Mendes, Cedrini, Vassura, Caria, Gjyshja, Conti. All. Bottacini

Trento: Simeone, Qela, Coratella, Pedrotti, Corradini, Gennara, Hamzallari, Scaduto, Frisenna, Fiorini, La Mattina, Vivian. All. Salinas

Reti: 2’pt Mendes (Aut.) (T), 4’pt Caria (F), 16’pt e 8’st Cedrini (F), 4’st e 13’st Mendes (F).

Ammoniti: Corradini (T), Scaduto (T), Cavina (F), e Garbin (F).

Espulsi: Nessuno

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie B, il Faventia doma Trento e si regala il secondo posto in classifica

RavennaToday è in caricamento