Sport

Turno infrasettimanale, contro la Virtus Verona un difficile esame per il Ravenna

La Virtus Verona del presidente-allenatore Luigi Fresco è infatti reduce da 5 vittorie nelle ultime 6 gare disputate, ed occupa un paio di posizioni di classifica sopra i giallorossi

Se l’attenzione del pubblico giallorosso è già proiettata alla sfida di domenica al Benelli contro il Cesena, il secondo turno infrasettimanale di questo campionato mette di fronte al Ravenna la squadra più in forma del momento. La Virtus Verona del presidente-allenatore Luigi Fresco è infatti reduce da 5 vittorie nelle ultime 6 gare disputate, ed occupa un paio di posizioni di classifica sopra i giallorossi. Un impegno proibitivo che dovrà vedere la squadra di Foschi attenta e determinata a riscattare la prestazione contro l’Arzignano, ed a rimettersi in moto al più presto nel muovere la classifica, pensando di conseguenza solo da giovedì alla stracittadina. 

La squadra scaligera nella scorsa stagione era retrocessa nel playout contro il Rimini ma, una volta ripescata in serie C, ha allestito un organico che possa permettere una salvezza tranquilla, costituito da elementi esperti e con una spiccata fisicità. Attacco che sta viaggiando a mille con l’esordiente nei professionisti Odogwu già autore di 6 reti e l’ex di turno, quell’Andrea Magrassi che in giallorosso ha vissuto solo la prima parte della scorsa stagione, anch’egli in ottima forma con ben 4 reti già all’attivo.  Gli uomini di Foschi si sono messi con intensità al lavoro per dimenticare al più presto il passo falso di domenica e per velocizzare il rientro in condizione dei vari infortunati. Al momento si registrano come assenti Pellizzari, vittima di una ricaduta sulla caviglia infortunata, e Martorelli, ancora indisponibile ma che è prossimo al rientro forse anche già da domenica.

Mister Foschi dimostra di non essere sorpreso dal rendimento degli avversari: "Sarà una partita molto complicata con una squadra forte, che viene da tre vittorie consecutive, affronta comunque una squadra che ne ha fatti 6 di punti con squadre di blasone, quindi neanche noi siamo da sottovalutare. Sono certo che i miei ragazzi hanno voglia di reagire e dimostrare che si è trattato solo di un passo falso. Dal punto di vista della prestazione sicuramente ci faremo trovare pronti. La rosa degli avversari è forte, cito solo un Sammarco che l’anno scorso era in serie A. Dobbiamo essere bravi tecnicamente e veloci di testa, dato che mi aspetto una partita impostata molto sull’uno contro uno". 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turno infrasettimanale, contro la Virtus Verona un difficile esame per il Ravenna

RavennaToday è in caricamento