menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un altro zero per il Ravenna: doppietta di Frediani, la Samb espugna il Benelli

Nel primo tempo marchigiani hanno sfruttato gli spazi lasciati dalla retroguardia romagnola alle mezzali, sfruttando nel primo tempo la libertà di manovra sulle fasce per passare

Domenica senza gloria per il Ravenna. Le scorie della sconfitta di mercoledì scorsa contro il Piacenza si sono fatte sentire sulle gambe dei giallorossi, usciti ko nella sfida interna del Benelli contro la Samb. "Questa partita l’abbiamo giocata solo un quarto d’ora ed alla prima difficoltà ci siamo sciolti come neve al sole - afferma mister Luciano Foschi -. Mi assumo tutte le responsabilità di questa sconfitta, i ragazzi hanno dato l’anima, ma non siamo riusciti a fare quanto avevamo provato, non gli posso rimproverare nulla. Non possiamo trovare l’alibi delle assenze, ho la pretesa che chi va in campo possa sostituire gli assenti. Le assenze mi limitano solo nelle scelte per potere cambiare la gara in corso. E' una partita da archiviare e dimenticare, mi sento di difendere i ragazzi che già si rendono conto della prestazione. Dobbiamo lavorare subito per andare a Trieste a fare battaglia per portare a casa punti".

L'approccio della squadra è stato positivo, arrivando vicino al vantaggio dopo appena nove minuti con Loria, che si è visto negare il gol prima dall'estermo difensore Santurro e poi da Miceli. Dopo lo spavento i rossoblu hanno alzato il baricentro, sfruttando gli spazi lasciati dalla retroguardia romagnola alle mezzal. E' proprio dalla fascia laterale parte l'azione dell'1-0 ospite, firmato da Frediani abile a capitalizzare in rete la sfera ribattutta da Spurio su conclusione di Rocchi. Sul finale di primo tempo ci ha provato Giovinco con un tiro dal limite senza fortuna. Nella ripresa mister Foschi ha ridisegnato il Ravenna, schierando un tridente asimmetrico, con Nocciolini e Giovinco alle spalle di Ruffini. Ma è la Samb a trovare la rete del ko, con Frediani rapido ad avventarsi su una ribatutta di Spurio su conclusione di Di Massimo e mettere la sfera in rete. A quel punto gli ospiti rallentano il gioco, approfittando anche di Ravenna condizionato dalle assenze e dalla stanchezza.

 Il cronometro scorre ed il Ravenna non riesce a pungere, fino al 30’ quando il colpo di testa di Ronchi su calcio d’angolo sfiora il palo. C’è ancora tempo per un grande intervento di Spurio al 36’ sull’inserimento di Miceli a seguito di un angolo. Termina qui una gara con davvero poco da salvare per il Ravenna, ora da martedì testa alla sfida proibitiva di domenica contro la Triestina, che sicuramente andrà affrontata con altro piglio. 

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sotterrata nel giardino della scuola una "capsula del tempo": verrà aperta nel 2070

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento