menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Una vittoria da sogno: la Rekico non molla mai e fa suo il derby con Rimini

La voglia di non mollare mai e la grande determinazione sono state le armi per superare una delle formazioni più ambiziose di tutta la serie B

Una vittoria da sogno. La Rekico si aggiudica il derby con Rimini dopo un tempo supplementare recuperando 16 punti nell’ultimo quarto, mostrando ancora una volta tutte le proprie qualità. La voglia di non mollare mai e la grande determinazione sono state le armi per superare una delle formazioni più ambiziose di tutta la serie B, permettendo di restare in vetta alla classifica insieme ad Imola. Un grande risultato arrivato con l’ennesima grande prova corale. Il calendario prevede ora due trasferte consecutive in Piemonte. Sabato 16 alle 18 ci sarà il match in casa di Oleggio (ultima gara del girone d’andata) poi domenica 24 alle 18 la Rekico sarà di scena ad Alba. I faentini ritorneranno al PalaCattani domenica 31 gennaio per il derby con l’Andrea Costa Imola (ore 18).

La partita

La Rekico soffre però nel primo tempo la difesa a zona di Rimini che imbriglia Anumba e Testa e non consente di costruire buone trame offensive. La difesa faentina regge comunque l’urto ed infatti tranne il 21-30 di metà secondo quarto, il match resta sempre in equilibrio come dimostra il 32-26 per gli ospiti dell’intervallo. La morale è che i Raggisolaris giocano una buona pallacanestro, ma litigano troppo con il canestro.

Al rientro dalla pausa arriva un break di 5-0 che costringe coach Bernardi a chiamare time out dopo 1’30’’. La sua scossa porta i frutti sperati, perché dopo un controbreak di 5-0, Rimini vola sul 52-36 a suon di triple, con Simoncelli che è il gran mattatore. Partita finita? Assolutamente no, perché è proprio nelle difficoltà dove la Rekico trova la propria forza.

L’ultimo quarto è perfetto in difesa come dimostrano i soli 5 punti concessi, mentre l’attacco permette minuto dopo minuto di ricucire il gap. Iattoni dalla lunetta è glaciale con i liberi del 62-58 a 2’12’’ dalla fine poi sale in cattedra Testa. La sua prima tripla vale il 61-62 a 25’’ poi a 7’’ dalla fine firma la parità sempre dall’arco: 64-64. Rimini ha il possesso della vittoria, ma si infrange nella difesa di Iattoni: si arriva così al supplementare. Nell’overtime, la Rekico vola sulle ali dell’entusiasmo portandosi avanti 72-64 poi nel finale ha un piccolo calo di tensione che porta la Riviera Banca fino al 72-75 a 4’’. A regalare la quinta vittoria in sei gare è Iattoni dalla lunetta con il libero del 76-72.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento