Sport

Uno, due e tre: una tripletta di Menisso mette ko un discreto Ravenna

I padroni di casa hanno chiuso in vantaggio per 1-0 grazie all'incornata di Menisso su cross di Kouan

Il Ravenna capitola a Perugia 3-1. I padroni di casa hanno chiuso in vantaggio per 1-0 grazie all'incornata di Menisso su cross di Kouan. Ad inizio di ripresa il raddoppio del solito di Menisso al termine di un'azione viziata da un errore a centrocampo di De Grazia. Ma la squadra di Leonardo Colucci ha avuto la capacità di riaprirla con Franchini al termine di una bella azione che ha visto protagonisti Di Grazia e Ferretti. Ma la speranza dura pochi minuti, perchè al 28' Menisso, dopo essersi visto negare il 3-1, trova la tripletta sempre di testa. Nel finale doppio miracolo di Fulignati, che piega così le velleità dei romagnoli. Ravenna che esce sconfitto dal Curi ma che non sfigura di fronte ad una squadra fortissima e soprattutto cinica. Le solite amnesie difensive permettono a Minesso di realizzare la tripletta che avvicina i padroni di casa alla vetta della classifica.

La prima chance è del Ravenna, con Mokulu che non sfrutta però il 'buco' di Angella dopo una manciata di secondi. Il Grifo prova a fare la partita contro un avversario volenteroso ma innocuo (Fulignati sempre attento sui cross e i tentativi dalla distanza) ma la manovra è lenta e poco ordinata.A prendere per mano il Perugia ci pensa così Kouan, che dopo un paio di inserimenti a vuoto e un destro al volo fuori misura (18') veste i panni del rifinitore al 21', quando defilato sulla destra rientra sul mancino e pennella sulla testa di Minesso la palla dell'1-0. Fallito il colpo del ko tre minuti dopo (tacco di Minesso per Sounas e palla di ritorno per l'ex Pisa, che galvanizzato dal gol crossa al centro dove Tonti respinge addosso a Melchiorri con la palla che poi finisce fuori), il Grifo arretra il proprio baricentro affidandosi alle ripartenze. E senza strafare, dopo un destro alto di Melchiorri (31'), va di nuovo vicino al raddoppio: prima al 37', con Sounas che con un destro al volo sfiora l'incrocio su splendido cross arretrato dello scatenato Kouan, poi al 40' con Favalli che da buona posizione calcia tra le braccia di Tonti.

Dopo il riposo il Ravenna si presenta con Marchi al posto di Alari in difesa ma non basta a frenare Minesso, che al 52' su cross di Favalli (splendida apertura col sinistro di Vanbaleghem) svetta ancora in area e sempre di testa fa 2-0. Moscati (al centro di un presunto 'caso' smontato dal tecnico Caserta alla vigilia del match) è il primo cambio di un Grifo che però si rilassa e lascia troppo campo al Ravenna, che al 61' torna riapre il match: Martignago crossa dalla destra, sul secondo palo Favalli si perde Ferretti bravo poi ad appoggiare per Franchini, che con un destro al volo supera Fulignati. Quella di oggi è però la giornata di Minesso che al 73' capitalizza al meglio il cross del nuovo entrato Elia (strepitoso nell'infilarsi tra Martignago e Marchi) e fa calare praticamente il sipario sulla sfida.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uno, due e tre: una tripletta di Menisso mette ko un discreto Ravenna

RavennaToday è in caricamento