Sport Cervia

Vela, 239 giovani velisti in gara nelle acque romagnole con trofeo “Paolo Collina”

Il triestino Nicolò Santoro si è aggiudicato la vittoria della competizione, disputata nell'arco di tre giorni

Il giovane Nicolò Santoro, portacolori della società Triestina della Vela, si è aggiudicato il Trofeo Challenge Perpetuo “Paolo Collina” al termine del Meeting Giovanile Optimist organizzato dal Circolo Nautico “Amici della Vela” di Cervia, conclusosi domenica dopo 9 manches all'attivo su 3 giornate di gare. Un totale di 239 velisti hanno colorato per tre giorni le acque di Cervia.

Si tratta di un challenge che, nell'ambito del Meeting, viene assegnato al primo classificato fra i concorrenti anagraficamente più piccoli. "Il Comitato XI Zona (FIV Emilia Romagna) ha istituito questo trofeo lo scorso anno, in memoria del past president, Paolo Collina, senza però assegnarlo a causa della pandemia - spiega Manlio De Boni, presidente FIV Emilia Romagna - Non poteva esserci regata più adatta per ricordare Paolo, che ha sempre lavorato per creare le condizioni affinché sempre più giovani si avvicinassero al mare e alla vela".

In una giornata colorata di azzurro per lo sport italiano, la Riviera Romagnola ha dunque celebrato gli sportivi più giovani, con il grande successo di una manifestazione ormai classica per la classe Optimist: hanno partecipato 239 fra ragazzi e ragazze, provenienti da tutta Italia, nati fra il 2010 e il 2012.

Nel gruppo dei più grandi (classe 2010), a tenere alti i vessilli zonali sono stati due cesenaticensi: Matteo Ravaioli, secondo assoluto, e Giorgia Saragoni, prima femminile e nona overall, entrambi in forze al Circolo Nautico Cesenatico.

In sede di premiazione, la stessa famiglia Collina (presenti il figlio di Paolo, Matteo, e la moglie Luciana) ha consegnato al giovane triestino lo speciale Trofeo, forgiato dallo scultore forlivese Ivo Gensini. Si tratta di un'opera molto suggestiva, raffigurante un Optimist in rilievo su un fondo di metallo. La scultura è stata realizzata attraverso fusioni a cielo aperto con ottone, rame e bronzo integrati in un contesto di frammenti di ferro ricavati da materiale di recupero, trovato in spiaggia, con un forte richiamo al rispetto dell’ambiente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vela, 239 giovani velisti in gara nelle acque romagnole con trofeo “Paolo Collina”

RavennaToday è in caricamento