Venerdì, 18 Giugno 2021
Sport

Vela, all'olimpionico Matteo Ivaldi la prima edizione della Cvr Virtual Race

E’ giunta a conclusione nel tardo pomeriggio di Pasquetta la prima edizione delle Cvr Virtual Race, primo evento di vela virtuale

E’ giunta a conclusione nel tardo pomeriggio di Pasquetta la prima edizione delle Cvr Virtual Race, primo evento di vela virtuale organizzato dal Circolo Velico Ravennate sulla piattaforma di Virtual Regatta che ha incoronato come vincitore Matteo Ivaldi. Già protagonista ai Giochi Olimpici di Atlanta e Sydney in classe 470 con i fratelli Michele prima e Francesco poi, Matteo Ivaldi l’ha spuntata solo al termine della combattutissima Medal Race, prova dal valore doppio che ha impegnato in un serrato testa a testa gli skipper che si erano ritrovati ad occupare la top ten al termine delle regate di qualificazione e della serrata serie di ripescaggio.

A completare il podio, con distacchi minimi, sono stati il giovanissimo Tobia Torroni, rappresentante il Circolo Nautico del Savio e componente con Lorenzo Pezzilli uno dei neonati equipaggi 29er del Circolo Velico Ravennate, e Giacomo Cinti, tra i favoriti della vigilia che nel corso della fase finale ha pagato cara una partenza anticipata che lo ha costretto a una performance in rimonta.

Particolarmente soddisfatto Matteo Ivaldi, che pochi minuti dopo la conclusione della Medal Race, chiusa al secondo posto, ha commentato: “Ringrazio il Cvr per averci permesso di tornare a vivere momenti di agonismo puro: seppur virtuale, l’esperienza offerta dalla piattaforma Virtual Regatta è davvero realistica e grazie allo sforzo del circolo, che ha radunato un vastissimo numero di giocatori, è stato molto coinvolgente incrociare le prue con tanti amici e conoscenti. Ovviamente sono soddisfatto per il successo, che non mi aspettavo assolutamente, ma in un contesto del genere a dover essere premiata non è tanto la vittoria del singolo, ma il grande lavoro promosso, per conto del club, da parte di Jacopo Pasini e Carlo Mazzini: manifestazioni del genere sono importantissime per tenere alto l’interesse verso una realtà come il Circolo velico Ravennate anche in un momento nel quale ogni genere di attività è bloccata per i motivi che sappiamo”.

A riprova di quanto affermato da Matteo Ivaldi, restano i numeri di tre giorni di regate caratterizzate da un livello tecnico decisamente elevato. Nel corso del lungo weekend appena concluso il Circolo Velico Ravennate ha infatti mandato in scena trentacinque prove, impegnando oltre centotrenta iscritti e documentando il tutto grazie a oltre sei ore di dirette Facebook che, moderate da Mauro Melandri, addetto stampa del sodalizio bizantino e direttore di Zerogradinord, testata dedicata alla vela agonistica, hanno generato un seguito particolarmente significativo anche in virtù della presenza di ospiti come Matteo Plazzi, Antonio Vettese, Stefano Marchetti, Alessandro Caldari, Carlo Mazzini, Federico e Jacopo Pasini.

“Ora che l’evento è terminato possiamo dirci davvero soddisfatti di quanto il Circolo Velico Ravennate è riuscito a fare, sia in termini organizzativi, sia in termini di ritrovata socialità - hanno commentato Jacopo Pasini e Carlo Mazzini, consiglieri del sodalizio di Via Molo Dalmazia - Per quanto sia vasta l’esperienza nell’organizzazione delle regate, portare a termine un evento di vela virtuale celava delle incognite che siamo riusciti a gestire brillantemente e i feedback ricevuti da parte dei regatanti sono stati tutti assolutamente positivi. Crediamo che l’aver trasmesso la regata in streaming su Facebook sia stato un valore aggiunto notevole: abbiamo avuto tantissime interazioni con il pubblico che ha dimostrato di apprezzare quanto siamo riusciti a proporre e questa è senza dubbio la più importante delle linee di arrivo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vela, all'olimpionico Matteo Ivaldi la prima edizione della Cvr Virtual Race

RavennaToday è in caricamento