Vela, i dinghy nella Bizantina Ravenna

Sabato e domenica le acque di Ravenna hanno ospitato la prima prova 2019 della Coppa Italia Classe Dinghy

Sabato e domenica le acque di Ravenna hanno ospitato la prima prova 2019 della Coppa Italia Classe Dinghy. 52 i timonieri in acqua: 21 dal Tirreno, seguiti da una nutrita schiera dell’Adriatico e da un drappello agguerrito dai laghi.

Nella prima giornata, il meteo ha permesso 3 prove: prima e seconda prova con vento di terra pressoché steso a 10/12 nodi e raffiche sino a 15, tipiche del garbino. Percorso tecnico che ha visto l’avvicendamento tra timonieri nelle prime quattro posizioni. Accorciata la terza prova a causa di un cambio del vento, saltato a maestrale con intensità scesa sino a 5 nodi prima di mettersi stabilmente di scirocco. Meno clementi le condizioni meteo marine di domenica: cielo plumbeo con lampi a terra ed un vento teso oltre i 16 nodi che ha impedito la partenza sino a consigliare il Comitato di Regata ad un precipitoso rientro, giusto in tempo per impedire che la flotta potesse subire danni dai successivi colpi oltre i 30 nodi; un paio di innocue scuffie quando le barche erano già dentro al canale del porto.

Il Circolo Velico Ravennate ha sostenuto l’attenta organizzazione del socio e regatante della classe Daniele Brasa; anche la città di Ravenna ha voluto fare la sua parte nell'accogliere questo appassionato gruppo di velisti: mentre i timonieri erano impegnati sul campo di regata, le loro accompagnatrici hanno potuto godere le bellezze della città tra cui gli scavi del Porto Antico, il nuovo museo Classis e i mosaici della Basilica di Classe. Occasione per un magnifico connubio culturale tra Ravenna, capitale d’occidente dell’Impero Bizantino e sede della flotta Imperiale del mediterraneo occidentale, e la classe Dinghy che con oltre 80 anni di campionati nazionali è una delle più longeve, oltre a bessere la deriva preferita dagli appassionati di vela con una solida maturità tecnica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La serata conviviale di sabato è stata ospitata nel Ristorante la Terrazza che domina il porto di Marinara: una occasione per parlare di mare e barche anche con velisti professionisti come Matteo Rusticali, classe Mini 6,5, Matteo Plazzi, Coppa America su Oracle e Luna Rossa, e Checco Bruni, anch’egli su Luna Rossa ma in questo fine settimana anche timoniere Dinghy e che, in classifica generale, è arrivato secondo assoluto dietro al vincitore Andrea Falciola e precedendo Vincenzo Penagini terzo. Interessante anche il duello in acqua tra Checco e suo padre Ubaldo, anch’egli timoniere ed appassionato dinghista.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo, Bassa Romagna ancora martoriata dalla grandine: chicchi grandi come noci

  • Fatale incidente nella notte: muore in bici investito da un'auto

  • Dalle parole si passa velocemente ai fatti: nel caos spunta una lama, accoltellato un ragazzo a Marina di Ravenna

  • Sassi dal cavalcavia, colpita un'auto con una famiglia a bordo: "Un grande spavento per i bimbi"

  • Si schianta contro il guard rail in autostrada: automobilista in gravi condizioni

  • Vacanze per le famiglie, due hotel nel ravennate tra i migliori in Italia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento