Sport

Vela, l'equipaggio del J24 Jorè vince a Cervia e dedica la vittoria al padre scomparso

Grazie a quattro vittorie di giornata Ita 505 Jorè, il J24 armato dai fratelli Alberto e Alessandro Errani e timonato da Marco Pantano si è aggiudicato la vittoria della quinta tappa del Circuito Nazionale 2018

Grazie a quattro vittorie di giornata Ita 505 Jorè, il J24 armato dai fratelli Alberto e Alessandro Errani e timonato da Marco Pantano (in equipaggio con il giovane Lorenzo Errani e Marco Muraro) si è aggiudicato la vittoria della quinta tappa del Circuito Nazionale 2018, perfettamente organizzata nelle acque di Cervia nel fine settimana appena concluso. Seconda posizione per Ita 498 NotiFyme-Pilgrim armato dal Capo Flotta J24 del Lario Mauro Benfatto e timonato da Fabio Mazzoni (LNI Mandello Lario, 15 punti; ocs,3,3,2,4,3) che ha anticipato di un punto il protagonista delle altre due prove, Ita 500 Four K di Stefano Leporati (CNAVCervia, 16 punti, 1,4,5,1,5,6). Fuori dal podio, rispettivamente al quarto e quinto posto, Ita 424 Kismet armato da Francesca Focardi e timonato da Federico Bressan (CNAVCervia, 18 punti; 3,5,8,6,2,2,) e Ita 371 J-Oc Alce Nero armato e timonato dal Capo Flotta del Garda, Fabio Apollonio (STV; 20 punti; 5,2,4,5,6,4).

“Sono state regate molto combattute, lo dimostra anche il punteggio finale dopo le sei regate disputate, in cui lo scarto tra noi, primi classificati, e Kismet, quarto in classifica finale, è di soli 6 punti - ha commentato soddisfatto Alberto Errani - Quest’anno, nonostante non avessimo ancora mai provato la barca con vento leggero, siamo stati sempre molto veloci. Certamente la messa a punto sia della barca che dell’equipaggio in occasione dell’Italiano e del Mondiale disputati a Riva del Garda, ottenuta anche con l’aiuto di Giovanni Bonzio, ci ha permesso di raggiungere le prestazioni necessarie per conseguire questo risultato, anche in considerazione dell’ottimo livello della flotta che ha partecipato alla manifestazione. L’equipaggio dedica questa prima vittoria ad una Regata Nazionale a nostro padre, da poco scomparso, che ci ha fatto conoscere ed amare questo sport fantastico".

La manche, posticipata per permettere a molti di partecipare alla Barcolana di Trieste, ha visto scendere in acqua una ventina di equipaggi che nelle sei regate portate a termine come da programma, hanno avuto l’occasione di testare il campo di regata e l’efficenza del Circolo Nautico “Amici della vela” Cervia che il prossimo anno, dal 22 al 26 maggio, organizzerà nelle acque di Cervia Milano Marittima, il Campionato Italiano Open J24. Il prossimo appuntamento con il Circuito 2018 che assegnerà il Trofeo J24 al miglior Timoniere-Armatore e il Trofeo Challenge Perpetuo Francesco Ciccolo (istituito in ricordo del Presidente prematuramente scomparso per il primo classificato del Circuito senza considerare gli scarti), invece, è nelle acque di Marina di Carrara dove, nel prossimo fine settimana - sabato 27 e domenica 28 ottobre - il Club Nautico Marina di Carrara, in collaborazione con l’Associazione Nazionale Classe J/24 e sotto l’egida della Federazione Italiana Vela, organizzerà la tradizionale Regata Nazionale -Trofeo Nino Menchelli. Sono previste complessivamente sei regate e non ne potranno essere disputate più di tre al giorno. Con cinque regate sarà applicato lo scarto.

La settima manche del Circuito Nazionale 2018, invece, è una novità: la trasferta nello stupendo Golfo Aranci dove il 10 e l’11 novembre, la Sezione di Olbia della Lega Navale Italiana ospiterà la Regata Nazionale. Il Circuito, articolato su otto manche da aprile ai primi di dicembre, si concluderà con la riconferma pugliese della Regata Nazionale nell’accogliente rada di Mar Grande proposta l’1 e il 2 dicembre dal Circolo Velico Ondabuena Academy di Taranto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vela, l'equipaggio del J24 Jorè vince a Cervia e dedica la vittoria al padre scomparso

RavennaToday è in caricamento