menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vittoria esterna per la Tecnoprotezione che sbanca il campo del Villanova Volley al tie break

“Sono molto contento che abbiamo ribadito di essere una squadra con tanto carattere – sottolinea coach Roberto Casadei - faccio i miei complimenti alle ragazze che non hanno mollato mai anche stavolta"

Vittoria esterna per la Tecnoprotezione, che sbanca il campo del Villanova Volley al tie.break. La partita inizia con il Villanova che parte a spron battuto e la Pallavolo Faenza che non si ritrova. Ricezioni poco attente, alzate imprecise, attacco evanescente e difesa ferma sono il leit motiv delle faentine nella prima parte del primo set, dove si salvano soltanto le due centrali. In un attimo si va 17-6 per il Villanova. Sembra finita, ma una serie di cambi Assirelli-Betti per Zama–Scardovi, Seganti per Guardigli, Solaroli per Goni e un po’ di concentrazione in più riportano sotto Faenza e la partita si chiude punto a punto, anche se purtroppo a spuntarla sono le padrone di casa per 25-23.  Anche nella seconda frazione coach Casadei mantiene la formazione che ha terminato il set precedente: Assirelli-Betti, Spada e Baldani al centro e Guardigli e Solaroli di banda con Greco come libero. Faenza è nettamente più determinato e passa in vantaggio. Il Villanova risponde da par suo e recupera, ma l’asse Assirelli-Betti garantisce una buona intesa e la nostra palleggiatrice riesce a far giocare bene i centrali in serata positiva con Solaroli regge bene di banda. Nonostante il ritorno del Villanova, la

Tecnoprotezione si aggiudica il secondo parziale 25-23. 
Nel terzo set si riparte allo stesso modo, ma questa volta Faenza non riesce a tener testa al Villanova che con ottime difese e recuperi si porta in vantaggio. La difesa bolognese fa la differenza, mentre le manfrede commettono troppi errori. Casadei ripropone il doppio cambio Zama-Scardovi per Assirelli (forse un po’ stanca forse)-Betti. Esce anche Guardigli ed entra Goni per dare maggior apporto in fase di ricezione, ma il Villanove vince 25-22 Ci si ritrova come nella partita precedente contro il Massa. 2-1 per le avversare e ci si gioca tutto nel set decisivo. Casadei ritorna al sestetto più collaudato: Zama e Solaroli opposto, Goni e Guardigli di banda e i soliti due centrali con Greco libero. E la squadra risponde. Zama prende in mano la squadra e gestisce al meglio tutte le compagne, i centrali giocano bene come in tutti i set, Goni riprende sicurezza, Guardigli sgravata dalla ricezione di cui si fa carico Solaroli dà il suo contributo in attacco e infine la stessa Solaroli che prima di banda e poi da opposto è sempre incisiva. Il set non ha storia. Il Faenza va via veloce e vince 25-15. Nel tie-break Faenza non cambia nulla e l’equilibrio regna fino all’8-7 poi è un assolo romagnolo e la Tecnoprotezione vince 15-9.

“Sono molto contento che abbiamo ribadito di essere una squadra con tanto carattere – sottolinea coach Roberto Casadei - faccio i miei complimenti alle ragazze che non hanno mollato mai anche stavolta. E’ il terzo tie-break che vinciamo e questo dà certamente sicurezza al gruppo.  Sono contento anche perché la vittoria è stata conquistata grazie alla forza del collettivo con le energie per uscire dalle difficoltà che sono derivate dalla panchina. Questo a ribadire quello che sostengo da sempre che qui non ci sono titolari o riserve, ma tuttie sono importanti, chi gioca di più e chi di meno. La cosa che mi dispiace è che potevamo chiuderla, ma non ci lamentiamo: festeggiamo la vittoria. Inoltre dovrò portare le paste, perché ogni promessa è debito”.
 

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento