rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Sport

Volley A2 femminile, la Conad cerca subito il riscatto: "Contro Orvieto non ha funzionato nulla"

Commenta coach Simone Angelini: “Nella nostra prestazione a Orvieto non ha funzionato nulla e, non avendo noi fornito una prova convincente in alcun reparto, le nostre avversarie hanno avuto vita facile"

A tre giorni dall’amara trasferta di Orvieto, la Conad Olimpia Teodora ritrova le mura amiche del PalaCosta. Domenica capitan Bacchi e compagne cercheranno l’immediato riscatto contro la Delta Informatica Trentino, in una sfida che si preannuncia altamente spettacolare e impegnativa. La sconfitta in Umbria è costata alle ragazze di coach Angelini il settimo posto, scavalcate in classifica da Brescia, vittoriosa in casa contro Caserta. L’ottavo posto significa ancora qualificazione ai quarti di Coppa Italia di A2. Infatti, se il girone d’andata terminasse così, l’avversario della Conad Ravenna sarebbe la prima della classe, ovvero Cuneo. Al termine della prima metà della Regular Season di giornate però ne mancano ancora tre e Collegno preme da sotto al nono posto, a soli due punti di distanza dalle nostre. Si tratta quindi di riprendere a macinare e a fare punti sin da domenica, interrompendo la striscia positiva di Trento, ora seconda in classifica, che prosegue da cinque turni e che ha visto mercoledì scorso la Delta Informatica sconfiggere in casa Soverato per 3 a 1.

Grazie alla promozione sugli ingressi, che riportiamo a seguire, le ragazze della Conad OT Ravenna aspettano tutti i loro tifosi al PalaCosta per sentire vicino il loro calore, per stringersi insieme in un unico abbraccio e farsi così gli auguri di Buon Natale. Dopo la brevissima pausa natalizia, già nel pomeriggio del giorno di Santo Stefano, la Conad Ravenna sarà poi a San Giovanni in Marignano per giocare l’andata dell’unico derby romagnolo previsto quest’anno in A2. Il girone terminerà quattro giorni dopo, il 30 dicembre, quando al PalaCosta arriverà Brescia. Tre partite che le nostre ragazze dovranno affrontare con grinta, rispetto e concentrazione per confermarsi ai vertici della categoria e poter accedere alle fasi finali di Coppa Italia di A2.

Trento è una formazione che ha già grande esperienza in A2. Lo scorso anno ha sfiorato la promozione in A1 essendo stata sconfitta in semifinale playoff da Pesaro che successivamente ha conquistato la promozione. In estate le trentine hanno sostituito l’allenatore, affidandosi a Nicola Negro, reduce da un’esperienza in Slovenia. Tra le giocatrici sono arrivate Elena Kiosi, opposto greco che aveva conquistato la promozione in A1 con Pesaro lo scorso anno, la centrale Gaia Moretto e le schiacciatrici Dekanyy e Fiesoli. All’avvio del campionato 2017-2018, gli addetti ai lavori davano Trento tra le formazioni più accreditate per un campionato di vertice e per la lotta per la promozione. Dei 31 punti finora totalizzati, Trento, che ancora non ha riposato, ne ha raccolti 16 in casa e 15 in trasferta a dimostrare che per le prossime avversarie della Conad Ravenna il fattore campo non ricopre particolare importanza ai fini del risultato. Il fischio d’inizio al PalaCosta verrà dato alle 17 da Luca Grassia e Vincenzo Carcione.

Commenta coach Simone Angelini: “Nella nostra prestazione a Orvieto non ha funzionato nulla e, non avendo noi fornito una prova convincente in alcun reparto, le nostre avversarie hanno avuto vita facile. Domenica ci troveremo di fronte una squadra importante con un roster molto ben assortito e organizzato per fare bene e occupare i primi posti come dimostra il fatto che, dopo una partenza di campionato che le ha viste attardate di qualche punto, hanno preso il ritmo giusto e ora sono a un solo punto dalla prima in classifica. Per quanto ci riguarda scenderemo in campo per cercare un pronto riscatto e per questo ce la metteremo tutta per riprendere il cammino positivo grazie al quale, prima di Orvieto, avevamo portato a casa una striscia di risultati molto buoni. Il nostro obiettivo è mettere una pietra sopra la sconfitta di mercoledì, cancellare in fretta il brutto ricordo e tornare a fare quello che avevamo fatto nelle settimane precedenti, e soprattutto presentarci di fronte al nostro pubblico giocando bene a pallavolo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley A2 femminile, la Conad cerca subito il riscatto: "Contro Orvieto non ha funzionato nulla"

RavennaToday è in caricamento