menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Volley, arriva Vibo e per la Consar è una partita da non sbagliare

Tutti per la Pubblica Assistenza In occasione di questa partita, la Consar Porto RoburCosta ha voluto legare l’evento sportivo ad una meritevole iniziativa di solidarietà, a favore della Pubblica Assistenza di Ravenna

C’è la Tonno Callipo in visita al Pala De Andrè (domenica sera, alle ore 20.30, dirigono Santi e Vagni) per la quinta giornata del campionato di SuperLega Credem Banca e per la Consar è il primo di una serie ravvicinata di incontri salvezza, dai quali cercare di trarre il maggior numero possibile di punti. Saitta e compagni sono reduci da tre ko di fila, maturati però, al cospetto di tre squadre di vertice, mentre i calabresi sono reduci da due sconfitte dopo aver battuto Castellana Grotte e Siena.

“La partita di giovedì è passata e pensiamo solo ed unicamente ad ottenere soprattutto nelle gare casalinghe, il massimo – spiega Gianluca Graziosi, coach della Consar – perché, nessuno lo deve dimenticare, il nostro obiettivo è solo la salvezza e per raggiungerla dobbiamo lottare su ogni singolo pallone. Domani ci attende un avversario attrezzato, che ha molti giocatori di valore e si permette di avere come terzo e quarto schiacciatore un vicecampione del mondo, Kadu, e un nazionale argentino, Lopez. Vibo è squadra che punta tantissimo sui fondamentali d’attacco, la battuta in salto e l’attacco puro, ma va in difficoltà se aggredita in ricezione. Noi dovremo essere bravi a metterli in difficoltà colpendoli col servizio. Basta con i rammarichi: pretendo e pretendiamo tutti qualcosa di più. Ci dobbiamo aspettare una battaglia vera e propria visto che sono in palio punti che contano tantissimo nell’economia della classifica”.

Sarà la partita degli ex: uno in campo ravennate, Pieter Verhees, che ha militato nella Callipo proprio nella scorsa stagione; tre in campo calabrese: l’alzatore Zhukouski, a Ravenna nel 2012/13, il centrale Vitelli, con il Porto RoburCosta nella scorsa annata, e il centrale Mengozzi, che nel Porto Volley Ravenna è cresciuto e che con la società bizantina ha giocato otto stagioni di fila, contribuendo al salto dalla B1 alla A1. Sarà una partita particolare, infine, per Daniele Lavia, unico calabrese della rosa Consar, “ma anche l’unico dei tre fratelli che non ha giocato nella Callipo – dice ridendo -. Mio fratello più grande, Antonio, ha fatto due anni di giovanili e poi ha debuttato in prima squadra in A1, l’altro mio fratello Lorenzo ha fatto le giovanili, io, invece, sono rimasto fedele al mio paese, Corigliano….E’ chiaro comunque che giocare contro una squadra della mia terra è comunque emozionante, anche se poi per me e per noi sarà importante vincere questa partita. Veniamo da tre sconfitte consecutive, contro squadre decisamente forti; sarà dura perchè la Callipo è un’ottima squadra ma cerchiamo di riscattarci e di tornare a vincere perché questi tre punti sono molto importanti in chiave salvezza”.

Tutti per la Pubblica Assistenza In occasione di questa partita, la Consar Porto RoburCosta ha voluto legare l’evento sportivo ad una meritevole iniziativa di solidarietà, a favore della Pubblica Assistenza di Ravenna. Il 10% dell’incasso di questa partita verrà, infatti, devoluto all’associazione per contribuire alla ricostruzione della centrale operativa, cuore nevralgico di tutta la sua attività, danneggiata lo scorso 9 ottobre da un atto vandalico.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento