Volley B1 donne, entusiasmo alle stelle al raduno della Olimpia Cmc

L’emozione delle giocatrici, l’entusiasmo delle ragazzine del settore giovanile, l’orgoglio dei dirigenti. C’erano tutti gli ingredienti per rendere speciale il raduno dell’Olimpia Cmc

L’emozione delle giocatrici, l’entusiasmo delle ragazzine del settore giovanile, l’orgoglio dei dirigenti. C’erano tutti gli ingredienti per rendere speciale il raduno dell’Olimpia Cmc, avvenuto questa mattina al PalaCosta, in vista dell’inizio della stagione che vedrà la squadra ravennate partecipare al prossimo campionato di Serie B1 femminile. Un primo giorno di lavoro che non poteva che andare in scena nello storico palazzetto della città, teatro di mille battaglie del passato ma anche sede delle partite della formazione allenata da Marco Breviglieri, che nel suo lavoro sarà coadiuvato dal vice Simone Bendandi e dall’assistente e scout man Federico Chiavegatti.

Circondati da una cinquantina di ragazzine del vivaio, erano presenti anche il direttore generale del Porto Robur Costa, Marco Bonitta, che ha parlato a lungo con le giocatrici e lo staff tecnico, il direttore generale del main sponsor Cmc, Roberto Macrì, e la presidentessa onoraria di Master Olimpia Garavini, Alfa Garavini. “L’anno scorso ho festeggiato cinquant’anni di attività – ha detto la storica dirigente – e la pallavolo quindi è la mia vita. Come mi è spesso capitato in tutto questo tempo, spero di passare un anno ricco di soddisfazioni. Il segreto per costruire una squadra competitiva sono l’ambiente, che deve essere sereno e tranquillo, e la coesione del gruppo, che deve essere unito”. Macrì, invece, ha sottolineato come “dopo dieci anni al fianco della squadra maschile la Cmc unisce con orgoglio il suo nome a quella femminile, con l’intenzione di aiutarla a tornare a calcare i grande palcoscenici che Ravenna merita per la sua storia e per la passione della sua gente verso questo sport”.

A fare da padrone di casa ci ha pensato ovviamente Marco Bonitta, che assieme al direttore sportivo Sandro Camerani è l’artefice della costruzione dell’organico. “Il nostro è un progetto ambizioso – ha dichiarato – che non guarda solo a quest’anno, ma al futuro. Noi metteremo a disposizione delle giocatrici tutto quello che abbiamo a livello organizzativo, in modo di facilitare al massimo il loro compito. Siamo sicuri di aver creato un gruppo motivato e di qualità, che possa ambire alle posizioni più alte della classifica. Quest’anno la prima classificata sarà promossa direttamente in A2, mentre la seconda, la terza e la quarta disputeranno i playoff. Tutto ciò non deve essere un motivo di pressione, ma uno stimolo per cercare di fare il meglio possibile, con l’obiettivo di divertirsi e di far divertire i nostri tifosi”.

E’ uno di poche parole e di grande sostanza, il coach Marco Breviglieri, ma quando parla mostra di avere le idee molto chiare. “Sono soddisfatto della squadra che mi è stata affidata – ha spiegato – e sarà nostro compito condividere la ambizioni della società. C’è grande voglia di iniziare a lavorare e partiamo quasi da zero, da un gruppo tutto costruire. Il tempo per riuscire in questo intento non ci manca e sarà il frutto dell’impegno di tutti noi, dai tecnici fino alle giocatrici, passando dai dirigenti. Il periodo di preparazione sarà molto prezioso per mettere in condizione le ragazze di disputare il campionato migliore possibile”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un torneo, quello di B1 femminile, che si preannuncia tutt’altro che una passeggiata per l’Olimpia Cmc. “Oltre alla nostra, vedo almeno tre formazioni di buona caratura. Mi riferisco a Orvieto, a Perugia e alla Teodora, mentre per quanto riguarda le altre mi riservo di parlarne in futuro, in quanto i relativi roster sono ancora da completare. Avremo un fitto calendario di amichevoli per assaggiare presto il campo da gioco e il nostro obiettivo sarà in primo luogo quello di coinvolgere il pubblico ravennate. Con questo progetto si punta a far tornare l’entusiasmo del passato – ha terminato Breviglieri – e per me è un motivo di grande orgoglio farne parte”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sui binari: studente minorenne perde la vita

  • Primi due studenti positivi al Coronavirus in due scuole ravennati

  • Il coronavirus fa un'altra vittima. "Mascherina sulla bocca e testa sulle spalle"

  • Coronavirus, la nuova fotografia dei contagiati: undici sono in isolamento domiciliare

  • Dramma sui binari: muore investito da un treno

  • Coronavirus, due positivi a scuola: quarantena per alunni e docenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento