rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Sport

Volley, Perugia schiaccia Ravenna. Kantor: "Se sbagli non vieni perdonato"

"Sono deluso perché potevamo fare un punto - ha affermato coach Waldo Kantor -, ma contro queste squadre se sbagli non vieni perdonato".

Dopo aver celebrato la qualificazione in Champions la Sir Safety termina bene la settimana anche in Superlega ma deve sudare le classiche sette camicie per venire a capo (3-1) di una Cmc apparsa trasformata rispetto alle ultime uscite nonostante le assenze di Zappoli e soprattutto di Cester. Il giovane Ricci è parttito molto bene ma è calato alla distanza a differenza di Kpumentakis e Mengozzi. A dominare la scena è stato comunque il solito Atanasijevic, indiscusso MVP per quanto ha fatto da metà del secondo set in avanti.

“Sono deluso perché potevamo fare un punto - ha affermato coach Waldo Kantor -, ma contro queste squadre se sbagli non vieni perdonato. Certe volte abbiamo provato a forzare troppo in battuta o in attacco e spesso abbiamo sbagliato. Credo che Koumentakis abbia fatto una partita davvero buona, che va al di là dei semplici numeri, perché ha giocato una gara molto intelligente”. “Quando siamo riusciti a spingere sull’acceleratore abbiamo gestito bene la partita, ma anche nel quarto set ho visto una bella reazione da parte della mia squadra che ha sbagliato solo l’impatto sul match - ha analizzato coach Nikola Grbic -. Penso che ci potesse stare un momento di appagamento dopo la qualificazione in Champions, se fossimo andati al quinto penso che avremmo comunque avuto ottime possibilità di vittoria”.

Cronaca - Allungo iniziale umbro (2-6) sui problemi in attacco di una Cmc che però risponde subito bene e quando il giovane Ricci, schierato al posto dell’acciaccato Cester, mura Beretta passa in vantaggio (9-8). Il centrale si ripete su Atanasijevic e porta i suoi sull’11-9. Perugia va nel pallone con una serie di errori inusuali per lei, Grbic cambia regia (15-10) ma i risultati non arrivano e Atanasijevic non ne azzecca una (18-10). Quando l’opposto si sveglia, al pari di De Cecco, la Sir Safety rientra in corsa (22-21) ma gli errori al servizio (l’ultimo svelato dal video check) e il set-ball subito sfruttato da Koumentakis (il migliore, 62% in attacco) lanciano avanti Ravenna.

Secondo set con la Sir Safety che festeggia l’arrivo in campo del vero De Cecco e va subito avanti (10-13) nonostante una Cmc che non molla su una palla e continua a giocare ad altissimi livelli a muro. Gli ospiti non staccano però mai visto che continuano a sbagliare molte battute, alla distanza però è la Cmc a crollare nelle percentuali offensive (38% contro 67%) e per Perugia l’1-1 è automatico. Nel terzo set Kantor lancia Jeliazkov per Renan ma i servizi di Atanasijevic mettono in crisi la ricezione di casa (2-7) e spaccano subito il parziale anche perché Ravenna non ha più la continuità offensiva vista nel primo parziale e Cavanna fatica a trovare le contromisure giuste (9-15). 

Quarto set con Renan nuovamente in titolare ma soprattutto con una Cmc nuovamente lucida e convinta nel tenere testa ad un avversario (11-11) che ormai ha Atanasijevic a pieno regime. Quando i servizi di Renan cominciano a far male ed il muro di Mengozzi è sempre in agguato la Cmc cerca l’allungo a sorpresa (18-16), ma Atanasijevic la riprende a quota 21 per poi superarla e guadagnare il primo match ball, annullato da Renan. Il secondo lo spreca l’opposto ospite al servizio, poi Fromm manda fuori e gira la ruota. Ma Atanasijevic annulla due volte e poi sbaglia Renan. Alla fine chiude Fromm e la Cmc resta con un pugno di mosche ma la consapevolezza di essere tornata a livelli più che accettabili per guadagnarsi i playoff.


CMC-SIR SAFETY 1-3 (25-21, 17-25, 18-25, 29-31).
CMC RAVENNA: Cebulj 12, Ricci 4, Renan 18, Koumentakis 13, Mengozzi 11, Cavanna, Goi (L), Bari (L), Gabriele, Jeliazkov 2, McKibbin,  Ne: Cester, Zappoli. All. Kantor.
SIR SAFETY PERUGIA: De Cecco 1, Vujevic 8, Buti 8, Atanasijevic 28, Fromm 24, Beretta 7, Giovi (L), Paolucci, Tzioumakas, Sunder,
Ne: Barone, Maruotti. All. Grbic.
Arbitri: Cipolla e Pol.
Note. Spettatori 1761, incasso 9020 euro. Durata set: 28’, 25’, 28’, 36’,  totale 117’. Cmc: bs 15, v 1, m 13, 2l 8, e 11.  Safety bs 17, v 3, m 10, 2l 13, e 12.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley, Perugia schiaccia Ravenna. Kantor: "Se sbagli non vieni perdonato"

RavennaToday è in caricamento