menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Volley, contro la capolista Perugia la Consar sfida la legge dei grandi numeri: "E' l'ultima asperità del campionato"

Per dare un’idea delle difficoltà di questa gara, coach Marco Bonitta ricorre ad una metafora di stampo ciclistico

E’ previsto il pubblico delle grandi occasioni domani al Pala De Andrè (si gioca alle 18, diretta su Eleven Sports e collegamenti in diretta su Radio Rai) per la sfida valida per la 21esima giornata del campionato di SuperLega Credem Banca, che la Consar Ravenna sosterrà contro la Sir Safety Conad Perugia, lanciatissima capolista che sale a Ravenna  con una striscia aperta di 20 vittorie di fila in tutte le competizioni, avendo rimediato l’ultimo ko il 10 novembre scorso, e che al Porto Robur Costa in A1 ha lasciato solo una vittoria nei 
quarti di finale di playoff di due stagioni fa.

Per dare un’idea delle difficoltà di questa gara, coach Marco Bonitta ricorre ad una metafora di stampo ciclistico. "Sarà l’ultima asperità, l’ultima vetta dolomitica che ci aspetta in campionato, dopo la quale avremo quattro partite sicuramente difficili, ma nelle quali possiamo pensare di fare punti o vincerle. Contro Perugia posso realisticamente sperare che la squadra sappia ripetere la prestazione di Civitanova, dove meritavamo qualcosa di più. Per come si è sviluppata quella partita il 3-0 è sicuramente stato un risultato difficile da digerire. Ai ragazzi in settimana ho detto proprio questo: giochiamo come sappiamo e vediamo cosa riusciamo a prendere”.

E’ una Consar che alla corazzata umbra vuole opporre la sua esuberanza, la sua spensieratezza, la forza della sua gioventù che si sta sempre più imponendo all’attenzione generale, ma anche la voglia di andare oltre le colonne d’Ercole e provare a scrivere la storia griffando la sesta vittoria consecutiva in casa, cosa mai riuscita a Ravenna negli otto campionati precedenti. Due stagioni fa fu proprio Perugia a spezzare la striscia di 5 successi di fila, eguagliata con la vittoria sulla Top Volley il 5 febbraio scorso.

"Una caratteristica importante della mia squadra - ricorda Bonitta - è la capacità di  resettare velocemente e di essere subito pronta all’impegno successivo. All’andata a Perugia perdemmo nettamente, ma fummo poi in grado di ripartire di slancio e di mettere insieme una buona serie di risultati positivi. E sono sicuro che anche la sconfitta di Civitanova è stata assorbita. Non so realmente cosa potremo fare, ma di sicuro fornire una bella prova, giocarsela fino in fondo e tenere  impegnata Perugia può dare autostima e carica ai ragazzi”.

Tra i tanti motivi tecnici e agonistici di questa sfida, c’è anche il confronto al centro in chiave azzurra tra il recentissimo passato (Russo) e il presente (Cortesia) di Ravenna. Il giocatore ravennate, terzo nella classifica dei muri (41, seguito da Grozdanov con 38, mentre Russo è 10° con  34) è attentamente osservato dal ct Blengini che in settimana ha fatto visita alla Consar. “Sì sicuramente è un bel motivo tecnico e Lorenzo sta facendo un ottimo campionato – conferma Bonitta - come dimostra l’ottima posizione nella classifica dei muri. E’ un centrale giovane, che in questi mesi è cresciuto tanto. Ha tutti i mezzi per seguire il percorso dei tanti ragazzi, da Russo in giù, penso anche a Ricci, altro avversario di domani, che da noi hanno preso il lancio per la grande ribalta e sono diventati campioni”.

In casa Consar c’è un dubbio legato alla presenza di Batak, colpito da un attacco influenzale nella mattinata di ieri. La Sir Safety non avrà in panchina coach Heynen, squalificato per un turno: sarà sostituito dal vice Fontana. A dirigere questa partita è stata designata la coppia arbitrale formata da Florian di Moncalieri e Braico di Torino. Per Florian è il quarto Ravenna-Perugia da primo arbitro: diresse questa sfida anche nello scorso campionato (3 marzo 2019), nel 2016/17 (26 dicembre 2016) e nel 2015/16 (31 gennaio 2016 ma a Perugia).

A passo di danza

Domenica, in occasione della partita di SuperLega che vede la Consar opposta alla Sir Safety Perugia, 15 ballerine dell’Accademia Cecchetti si esibiranno in gruppo tra un set e l’altro, presentando due coreografie che sono risultate vincitrici di prestigiosi concorsi nazionali ed internazionali. E’ l’occasione, così, per presentare l’ultima collaborazione, in odine di tempo, attivata dalla Porto Robur Costa con società e sodalizi del territorio. L’Accademia Cecchetti è una scuola di danza, che si occupa dello sviluppo e della divulgazione di questa disciplina, oltre alla formazione di danzatori professionisti, che quest’anno festeggia il suo ventesimo compleanno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento