menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Volley femminile, altra vittoria in rimonta per la Olimpia Teodora

Domenica 3 marzo, alle ore 17.00, per la quarta giornata della Pool Promozione di A2, la Conad Ravenna giocherà in trasferta al PalaVignola di Caserta contro la Golden Tulip Volalto 2.0.

Altra vittoria in rimonta per la Conad Olimpia Teodora, che ha sconfitto Martignacco al tie-break. Domenica 3 marzo, alle ore 17.00, per la quarta giornata della Pool Promozione di A2, la Conad Ravenna giocherà in trasferta al PalaVignola di Caserta contro la Golden Tulip Volalto 2.0. Al termine dell’incontro coach Nello Caliendo ha rimarcato: “Purtroppo d’ora in poi di partite facili non ce ne sono. Nella Pool Promozione ci sono le squadre migliori, quello che fa la differenza è l’intensità di gioco e la continuità. Sicuramente oggi abbiamo fatto qualche set un po’ altalenante però alla fine il risultato ci ha premiato. Agonisticamente giocare con una squadra con nomi importanti ci galvanizza forse un po’ di più. Di contro c’è il fatto tecnico, queste squadre giovani variano molto il gioco e i colpi d’attacco e di conseguenza nelle letture fatichiamo un po’. Ora pensiamo alla trasferta a Caserta e in settimana cercheremo di preparare al meglio la partita”. Commenta Yare Mendaro, top scorer della partita: “Non penso che questa sia stata la nostra migliore prestazione e credo che possiamo dare molto di più. Questo è stato un anno particolarmente complicato per noi e dobbiamo continuare a lavorare forte tenendo alta la concentrazione. Non siamo partiti bene ma alla fine la squadra è venuta fuori, è venuta fuori la voglia di vincere soprattutto in casa. Abbiamo giocato un bel tie break e questa vittoria ci serve per il morale e la fiducia. Ora pensiamo a Caserta che è una trasferta insidiosa, anche perché in trasferta dobbiamo migliorare il nostro rendimento”. 

LA PARTITA - Al fischio d’inizio coach Nello Caliendo schiera lo starting six titolare composto da Agrifoglio al palleggio, Gioli e Torcolacci centrali, capitan Bacchi e Lotti sulle bande, Mendaro opposto, Rocchi libero. Dal lato opposto del taraflex, Marco Gazzotti fa scendere in campo Gennari al palleggio, Molinaro e Martinuzzo centrali, capitan Caravello e Pozzoni attaccanti di posto 4, Sunerlikova in diagonale, De Nardi libero. Parte bene la Conad che si porta sul 3-1 e poi sul 6-3 con Lotti, ma le ospiti con un parziale di 0-7 ispirato da due ace di Pozzoni ribaltano tutto sul 6-10. Ravenna torna a contatto due volte sul 9-10 e sul 14-15, ma viene respinta sull’11-15 prima e sul 15-20 poi. Coach Caliendo prova a inserire Ubertini per Lotti, ma è Mendaro con l’ace del 18-20 a lanciare la rimonta delle padrone di casa. La stessa cubana firma il pareggio a quota 21 e la frazione si protrae ai vantaggi, dove entrambe le squadre usufruiscono di 3 set point. È Martignacco ad avere la meglio, chiudendo i conti grazie a due muri consecutivi per il definitivo 28-30. L’Olimpia Teodora subisce il contraccolpo psicologico e finisce subito sotto 2-6 nella second frazione, poi però Bacchi con 3 punti trascina le sue compagne all’immediato aggancio sul 7-7. L’ace di Pozzoni vale l’8-9 ospite, ma la Conad supera sul 12-10 e allunga fino al 14-11 sfruttando i molti errori avversari. Il quarto servizio vincente di Pozzoni, aiutata dal nastro, accorcia sul 17-16 e Martignacco trova la parità sul 17-17. Coach Caliendo cambia regia inserendo Vallicelli per Agrifoglio e la scossa arriva alla squadra, che allunga nuovamente con l’ace di Bacchi (19-17) e gli attacchi di Ubertini e Mendaro per il 21-17. Le ospiti provano la reazione, ma Ravenna non lascia spazio a rimonte e ancora con la capitana chiude il set per 25-22. Terzo set che non si apre in maniera positiva per le ravennati, che dopo lo 0-2 iniziale subiscono l’ace di Molinaro e l’ottima prestazione a muro delle avversarie finendo sotto 2-9. Bacchi prova a trascinare le compagne alla rimonta e l’Olimpia Teodora si riavvicina sul 5-10, ma l’altra capitana Caravello cambia marcia e regala alle ospiti la fuga decisiva, con l’ace di Gennari a segnare addirittura il 7-16. Il set è ormai compromesso per la Conad, che non riesce ad avvicinarsi più del 14-20 e cede il passo per 16-25. Nella quarta frazione arriva la reazione di Ravenna, che parte subito 3-0 e non si volta più indietro. Le padrone di casa si portano sul 5-1, poi con due muri di Torcolacci e l’attacco vincente di Bacchi allungano ulteriormente sul 9-3. La fuga non si ferma e le Leonesse sul 14-7, poi è Mendaro a muro a conservare il vantaggio sul 18-11. Ancora la cubana firma l’attacco del +8 sul 20-12 e un errore ospite al servizio regala il 2-2 per 25-16 alla Conad, che prolunga la partita al tie break. Nel quinto parziale le due squadre si ribattono punto su punto, con il muro di Mendaro a portare avanti la Conad sul 7-6. Appena dopo il cambio campo è Lotti a regalare alle padrone di casa il primo break (9-7), poi ancora Mendaro con l’ace firma il 10-7. Martignacco prova la reazione e si riporta sul 10-9, ma nel finale l’Olimpia Teodora è perfetta e la solita Mendaro chiude i conti con il muro del 15-11, suo sesto punto personale nel tie break.    

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Come dare nuova vita al giardino con il Bonus Verde 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento