menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Volley femminile serie C, battuta d'arresto a Castenaso per l'Olimpia Teodora

Con questa sconfitta l’Olimpia si vede scavalcare in classifica rimanendo al quarto posto, comunque in zona playoff

Dopo l’ottima prestazione casalinga della settimana precedente e il conseguente successo sulla capolista, la Conad Olimpia Teodora, terza forza del campionato, era chiamata a un difficile impegno esterno sul campo di Castenaso (Bologna), quarto in graduatoria. Fattore campo importante per le bolognesi che sul terreno amico della Palestra Gozzadini hanno perso una sola partita proprio contro la capoclassifica Faenza. Ulteriore motivazione per le emiliane era la posizione di classifica in chiave playoff, con le padrone di casa pronte al sorpasso.

La Conad Olimpia Teodora parte con il sestetto iniziale abituale di queste ultime settimane all’insegna dell’emergenza con Poggi in regia, opposto Monaco, Missiroli e Fontemaggi schiacciatori, Maiolani e Tampieri al centro con Petre Paoloni libero. Castenaso risponde con Franchi al palleggio, opposto Vitali, Dall’Olmo e Grasso in posto 4, Sartori e Bonini al centro, libero Caselli. L’avvio del match vede le padrone di casa spingere subito con vigore. Battuta ficcante e precisa, ottime difese e le bande in grande spolvero a sparare a tutto fuoco in campo ravennate. Coach Rizzi ferma il gioco sul 6-12 e sul 12-19 ma la Conad Ravenna trova la chiave giusta solo in maniera tardiva con una reazione che porta fino a -3 (20-23). Tuttavia, dopo il secondo time out, Castenaso mette a segno i 2 punti decisivi che chiudono il parziale.

Il secondo set pare una fotocopia del primo: le padrone di casa sempre davanti ma con l’Olimpia Teodora che sale di tono, comincia a prendere le misure e rincorre a più breve distanza. Nella fase finale, dal 21-20 Castenaso piazza un break di 4 punti e va sul 2-0. Senza più nulla da perdere le giovani di Rizzi paiono sbloccarsi e partono meglio, reggono alla reazione avversaria e si portano in vantaggio (15-12). Il time out della coach di casa Gaiani provoca l’immediato pareggio e successivamente un break terribile di 6 punti (con la centrale Bonini sugli scudi) porta la squadra emiliana sul 22 a 17 ad un passo dal successo pieno. L’Olimpia Teodora però non ci sta e, in ossequio al detto “ora o mai più”, dal 21-24 mette a segno 5 punti consecutivi che portano il computo dei set sul 2-1.

Neppure l’entusiasmo per il fantastico recupero del parziale precedente fa cambiare l’inerzia della gara che resta faticosa per le ravennati che non riescono a giocare con la consueta scioltezza, soffrendo la solidità dell’esperta squadra avversaria. Castenaso è avanti 10-7 ma la palleggiatrice titolare Franchi comincia ad accusare noie muscolari. Le emiliane vanno in crisi e Ravenna con un 6-0 va avanti e costringe l’allenatrice di casa a spendere il primo time out. Al rientro in campo un errore al servizio e un ace subito fermano la fuga dell’Olimpia Teodora. Castenaso deve avvicendare Franchi ma l’ingresso del secondo palleggiatore Gabusi sortisce l’effetto di stimolare le compagne che vanno in vantaggio (23-18) approfittando anche di una svista del primo arbitro Bruschi che vede fuori un diagonale di Missiroli abbondantemente in campo. Il carattere dell’Olimpia Teodora torna così di nuovo fuori e dal 24-21 la Conad Ravenna si trova a giocare la palla del possibile 24 pari: purtroppo sul contrattacco viene fischiato un dubbio fallo di palleggio che chiude la sfida.

Federico Rizzi, smaltita l’adrenalina del fine gara spiega: “Resta il rammarico per come si è chiusa la partita, ma certo giocare qui non è facile. Oggi abbiamo sofferto la pressione e non siamo state noi. Dobbiamo guardare avanti e pensare a sabato prossimo perché ci aspetta una partita fondamentale nella lotta per un posto nei playoff”. Con questa sconfitta l’Olimpia si vede scavalcare in classifica rimanendo al quarto posto, comunque in zona playoff. Fondamentale sarà la partita di sabato 22 febbraio (inizio ore 18.00): tra le mura amiche del PalaMattioli la Conad Ravenna ospiterà Cervia, attuale seconda in classifica.

FAR CASTENASO - OLIMPIA TEODORA 3-1 (25-20, 25-20, 24-26, 25-23)

FAR CASTENASO: Gabusi (K) 1, Bonini 17, Sartori 8, Caselli (L1), Franchi 2, Vitali 5, Grasso 16, Dall’Olmo 17. N.e. Covo, Deodari, Setti, Correnti (L2). All. Gaiani.

CONAD OLIMPIA TEODORA RAVENNA: Poggi (K) 5, Petre Paoloni (L) 1, Fontemaggi 10, Tampieri 1, Missiroli 17, Bendoni, Maiolani 12, Monaco 14. N.e. Servadei. All. Rizzi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento