Sport

Volley femminile serie C, l'Olimpia Teodora espugna San Martino in Strada

L'ultimo turno in programma sabato 4 maggio vedrà l’Olimpia Teodora ospitare la Libertas Forlì che la segue in classifica a 2 lunghezze

Si è disputato sabato 27 aprile il penultimo turno del campionato di Serie C che ha visto l’Olimpia Teodora in campo a San Martino in Strada in una sfida dalla posta in palio altissima. Da una parte le biancorosse padrone di casa cercavano pesanti punti salvezza per presentarsi in vantaggio al decisivo scontro diretto di sabato a San Marino, dall'altra le giovani ravennati a caccia di punti con l’obiettivo playoff promozione.

L’importanza del match fa sì che le squadre siano piuttosto contratte in avvio, ma dopo le prime fasi le più esperte giocatrici forlivesi salgono di tono. Buona ricezione, ottime difese (il libero Masina artefice di una super prestazione) e l’attacco Olimpia Teodora che s’inceppa. Rizzi prova qualche cambio, ma il primo parziale finisce molto velocemente a favore della Sammartinese. Dopo un inizio del genere il pericolo di continuare a subire il gioco di una squadra in fiducia e sostenuta a gran voce dal pubblico amico è più che una possibilità, tuttavia come spesso accaduto in stagione, al momento di tirare fuori gli artigli le giovani leonesse rispondono presente. E così il secondo set viene giocato con maggiore intensità dalle giovani della Conad Ravenna, ancora a fasi alterne ma con ottimi momenti di gioco. Preso il largo a metà frazione si va sull’1-1.

Il terzo set è quello emotivamente più vibrante in campo e sugli spalti perché nella fase iniziale (sul 4-8 San Martino) in un tentativo di difesa in campo Olimpia Teodora, si verifica uno scontro violento tra Chiara Poggi e Elena Missiroli con quest’ultima che resta a terra. L’indecisione dei direttori di gara nell'arrestare il gioco provocava una comprensibile agitazione sugli spalti e in campo. Federico Rizzi coach Olimpia entra sul terreno di gioco senza attendere il segnale e viene “premiato” con un il cartellino giallo+rosso che significa espulsione per il set in corso. Per fortuna nessuna conseguenza per la forte banda ravennate che passato lo spavento resta in campo.
Il vice Allenatore Chiavegatti si sforza di far recuperare la concentrazione alle squadra spendendo i due tempi a disposizione, ma il caos scaturito dall'episodio precedente e alimentato da alcune altre decisioni del primo arbitro non pienamente convincenti, portano al nuovo vantaggio Sammartinese: 2-1. Nel quarto set scocca la scintilla, Rizzi torna al suo posto e trova la chiave giusta per spronare le sue giocatrici. Il sestetto ravennate in campo pare trasformato, ricezione a livelli elevatissimi, il libero 15enne Alice Petre Paoloni sugli scudi in difesa e finalmente l’attacco si “libera” con i centrali Bendoni e Maiolani chiamati spesso in causa che diventano inarrestabili. Parla da solo il 25-8 per Ravenna che porta le squadre al tie break. Set decisivo che è in pratica un prosieguo del precedente con le padrone di casa che appaiono stanche, sfiduciate e in completa balìa del gioco della Conad Ravenna che parte in vantaggio, cambia campo sull’8-5 e mantiene sempre un discreto margine di tranquillità. La palla sparata out dall'attaccante di casa dopo l’ennesima difesa ravennate fa esplodere la gioia in campo Olimpia Teodora per una vittoria che ad un certo sembrava quasi impossibile.

Federico Rizzi a fine gara ha così commentato: “Siamo una squadra 'infinita', oggi ci siamo trovate a fronteggiare una situazione non facile contro una squadra motivatissima e molto sui nervi per qualche episodio che non siamo riusciti a gestire nel migliore dei modi. Devo però fare i complimenti alle ragazze che sono state capaci di tirarsi fuori dai guai nel momento più difficile è in maniera quasi autoritaria, applicandosi nei fondamentali e imponendo il nostro gioco. Ora ci aspetta l’ultimo passo per proseguire il nostro campionato, un dentro/fuori con Forlì dove dovremo certamente dare il meglio di noi. Nessun calcolo, testa e cuore in campo e obiettivo ben chiaro, vincere”.

In effetti l’ultimo turno in programma sabato 4 maggio vedrà l’Olimpia Teodora ospitare la Libertas Forlì che la segue in classifica a 2 lunghezze e che con un successo pieno potrebbe ottenere una quasi insperata qualificazione ai playoff. Dal canto proprio le ravennati giocheranno per vincere, chiudere ogni discorso e ottenere il miglior piazzamento possibile nella griglia degli spareggi promozione alle quali accedono sicuramente la seconda e terza classificata e con ogni probabilità anche la quarta del girone C. Fischio d’inizio alle 18.00.

SAMMARTINESE - OLIMPIA TEODORA 2-3 (25-13, 20-25, 25-16, 8-25, 9-15)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley femminile serie C, l'Olimpia Teodora espugna San Martino in Strada

RavennaToday è in caricamento