menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Volley femminile serie C, la Fenix supera Bellaria e conserva il primo posto

Una Fenix Faenza non ancora al meglio della condizione vince 3-1 il match casalingo con Bellaria e conserva il primo posto in classifica

Una Fenix Faenza non ancora al meglio della condizione vince 3-1 il match casalingo con Bellaria e conserva il primo posto in classifica. Al pala Bubani non è stata una gara molto spettacolare: da una parte Faenza in ripresa, ma ancora alla ricerca della forma migliore dopo i malanni di stagione e dall’altra un Bellaria che gioca su ritmi abbastanza bassi e soggetto a numerosi errori nel corso della partita. Entrambe le squadre scendono in campo con i regolari sestetti base: Faenza schiera Maines in regia, Melandri opposto, le schiacciatrici Tomat e Alberti, Lucy Guardigli e Emiliani centrali con Martelli libero; Giulianelli risponde con Ginesi alzatrice, l’opposto Tosi Brandi, le bande Bucella e Ugolini, Stimac e capitan Albertini al centro, Urbinati libero.

Nel primo set dopo qualche scaramuccia iniziale Faenza tende ad allungare nel punteggio grazie a buone iniziative offensive di Guardigli che perfora la difesa ospite ripetutamente. La Fenix si porta sul 15-9 e nella parte conclusiva del set Emiliani si infortuna leggermente alla caviglia lasciando il posto a Tortolani. Faenza controlla agevolmente la situazione, sfruttando anche i molti errori concessi dalla squadra avversaria e chiude il set sul 25-17. Il coach Serattini tiene prudenzialmente a riposo Emiliani, ma è Bellaria che nel secondo set rientra in campo con maggiore lucidità. La squadra di Giulianelli limita gli errori, sfrutta alcune buone giocate offensive e mette in difficoltà la Fenix, costretta a inseguire per tutto il parziale vinto dalle ospiti 23-25. Il terzo set vede il rientro in campo di Emiliani e sin dall’inizio evidenzia una certa superiorità delle faentine. Il break decisivo avviene sul 12-10 quando va al servizio Alberti. La schiacciatrice imolese infila una bella serie di battute efficaci e contribuisce a scavare un divario incolmabile per la squadra ospite (19-10) con Faenza che si aggiudica il set 25-16. Quarto set senza storia. La Fenix appare ormai padrona del campo con Bellaria che subisce i ripetuti attacchi portati da Alberti, Melandri e Lucy Guardigli. Le faentine allungano fino al 17-9 e chiudono set e partita sul 25-13.

Tre punti importanti per Faenza che stringe i denti e si prepara alla difficile trasferta sabato 23 febbraio a San Martino in Strada. Per Bellaria c’è invece ancora da soffrire sul versante salvezza, visti i recenti progressi registrati da San Marino e ora anche da un redivivo Rubicone.

FENIX FAENZA – GUT CHEMICAL BELLARIA 3-1 (25-17, 23-25, 25-16, 25-13)

Fenix Faenza: Alberti 18, Emiliani 3, Gorini, Guardigli E., Guardigli L. (K) 16, Maines 4, Melandri 11, Taglioli, Tortolani 2, Tomat 10, Zannoni, Martelli (L1), Greco (L2) – all Serattini, vice all Manca

Arbitri: Fanucci e Comandini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il gioco da tavolo dell'Inferno di Dante approda a Ravenna

Salute

Cos'è e come si misura l'Indice di Massa Corporea?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento