menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Volley femminile serie C, Massa bestia nera: la Fenix Faenza perde al tie-break

Nulla è compromesso nel cammino della Fenix che conserva un vantaggio in classifica importante, ma cinque gare ancora da disputare sono tante

Dopo aver battuto Fenix Faenza nella gara di andata il Massa si prende la soddisfazione di infliggere al tie-break la prima sconfitta interna stagionale alla squadra di coach Serattini. Faenza deve recitare il mea culpa avendo lasciato per strada una ghiotta occasione per chiudere la gara a proprio favore nel quarto set. Senza la centrale Emiliani, out per problemi fisici e presente in panchina come spettatrice, al suo posto Serattini getta nella mischia la giovane Tortolani e adotta la formula del “doppio libero” in alternanza ricezione-difesa. Massa risponde con Bellettini in regia, Domenichini opposto, le bande Toschi e Spada, Diop e Verlicchi al centro con Sassatelli libero.

La Fenix Faenza tiene bene il campo nel primo set tentando una serie di break che però sono sempre prontamente rintuzzati dalla formazione di coach Zaniboni. La svolta nel punteggio si registra dopo il 15 pari quando Faenza riesce a piazzare un parziale di 6-1 grazie a una Tomat incisiva in fase offensiva. Massa tenta il recupero sul 19-22 ma Guardigli e compagne piazzano il 3-0 che porta alla vittoria del set (25-19). Il secondo set vede la reazione della squadra ospite che conduce le danze fino al 12-9. Serattini sostituisce Alberti con Gorini: un muro e un susseguente attacco di Lucy Guardigli, in ombra fino a quel momento, consente alla Fenix di portarsi in parità e di allungare fino al 15-12. Le faentine allungano sul 20-15 grazie a tre punti consecutivi di Miki Melandri. Le ragazze di Serattini gestiscono bene le fasi di cambio palla, si portano sul 23-19 chiudendo il secondo parziale grazie a una fast di Guardigli e a una conclusione di Tomat (25-20). La gara sembra avviarsi verso una rapida conclusione ma non è così.

Le biancoazzurre di casa incappano in un terzo set assai negativo, lasciando costantemente l’iniziativa del gioco nelle mani del Massa che ne approfitta fino a portarsi sul 21-11. Set compromesso che si chiude sul 25-17.  Faenza sembra ritrovarsi nel quarto set dove conserva costantemente un vantaggio che si amplia fino al 18-12 grazie a quattro punti consecutivi di Tomat. Massa cerca in tutti i modi di riavvicinarsi ma sul 17-19 subisce un parziale di 0-4 favorito da alcune buone giocate di Guardigli, sequenza che sembra scrivere la parola fine sulla gara (23-17). Faenza sale fino al 24-21 a un passo dalla vittoria ma commette alcuni errori e consente la rimonta del Massa che addirittura sorpassa sul 25-24. Gli scambi successivi sono tesissimi con Faenza che annulla tre set ball prima di cedere 27-29. Un colpo durissimo per la FENIX che nel tie-break subisce costantemente il gioco della squadra ospite, sprofondando sul 4-10.  Le faentine hanno un sussulto che consente il recupero fino al11-13 ma non basta: Massa piazza gli ultimi due punti e si aggiudica la gara raccogliendo i frutti di una buona partita, gestita magistralmente da Bellettini che imbecca con continuità le centrali Diop e Verlicchi, molto presenti anche a muro. Una sconfitta evitabile per Faenza che sicuramente non ci voleva alla vigilia della difficilissima trasferta di Molinella.

“Innanzitutto faccio i complimenti alla squadra avversaria che non ha mai mollato. Noi siamo partiti bene, abbiamo ricucito e portato a casa anche il secondo set, poi nel terzo non ne abbiamo approfittato e abbiamo consentito al Massa di tornare in partita - commenta Maurizio Serattini - Nel quarto set siamo andati bene fino al finale e potevamo conseguire una grande vittoria. Invece sono riapparsi vecchi fantasmi, perdendo il set ai vantaggi e nel quinto set abbiamo fatto fatica a rientrare nel match. Adesso ci attende una trasferta molto ostica, cercheremo di farci trovare pronti".

Molinella è squadra ben diversa da quella vista all’opera nella gara di andata e dominata da una Fenix determinata: infatti ha recuperato l’esterna De Pascale, esperta giocatrice al tempo ferma per infortunio e la solidità del suo organico non può essere messa in discussione. I principali punti di forza sono rappresentati dall’opposto e capitano Formenti e la centrale Pasquali che oltre ad essere l’atleta più alta della C è giocatrice che se innescata a dovere può creare grossi grattacapi alle difese avversarie. Da segnalare anche la più giovane e prestante schiacciatrice Stella. Palleggiatrice e libero sono altre due giocatrici di lunga esperienza quali Cervellati e Frabbi. La Fenix dovrà essere brava a gestire la partita e a mantenere la necessaria determinazione in tutte le fasi dell’incontro, senza cali di tensione: Nulla è compromesso nel cammino della Fenix che conserva un vantaggio in classifica importante, ma cinque gare ancora da disputare sono tante ed è arrivato il momento di rimettere al centro il famoso motto di “testa (molta testa) e tanto cuore”, senza il quale si rischiano delusioni

Fenix Faenza - MassaVolley 2-3 (25-19 / 25-20 / 17-25 / 27-29 / 11-15)

Fenix Faenza: Alberti 5, Emiliani, Gorini 8, Guardigli E., Guardigli L. (K) 11, Maines, Melandri 11, Taglioli 3, Tortolani 3, Tomat 24, Zannoni, Martelli (L1), Greco (L2) – all Serattini, vice all Manca.

Arbitri: Varriale e Brunelli.

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sotterrata nel giardino della scuola una "capsula del tempo": verrà aperta nel 2070

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento