rotate-mobile
Domenica, 26 Giugno 2022
Sport Faenza

Volley femminile serie C, per la Tecnoprotezione Faenza un ko con tante recriminazioni

Nonostante un inizio discreto, pian piano il Pontevecchio prende il largo causa anche i numerosi errori delle faentine che concedono alle avversarie di giocare palle facili

Sconfitta per la Tecnoprotezione in casa del Pontevecchio Bologna. Le faentine devono rinunciare a Solaroli per infortunio e così coach Casadei ripropone la diagonale Zama-Scardovi, Goni-Guatrdigli di banda e Spada-Tortolani al centro con Greco libero. Nonostante un inizio discreto, pian piano il Pontevecchio prende il largo causa anche i numerosi errori delle faentine che concedono alle avversarie di giocare palle facili. Nonostante i cambi il Faenza si perde e il Pontevecchio vince il primo set 25-16.

Nel secondo parziale la Tecnoprotezione si smarrisce totalmente. Nella foga di voler recuperare, gli errori aumentano e così le faentine perdono le loro sicurezze, lasciando il via libera al Pontevecchio che vince facilmente senza fare troppa fatica 25-14. Nel terzo parziale forse perché non c’è più nulla da perdere Faenza fa i primi punti e si trova avanti per la prima volta. Qualcosa scatta nella testa delle nostre ragazze e adesso c’è un’altra squadra in campo. Si procede con grinta e determinazione evitando che il Pontevecchio scappi via. La Tecnoprotezione non molla un punto e nonostante ancora il gioco non sia fluido come in altre occasioni appoggiandosi molto su Guardigli e Scardovi riesce a portare a casa il set 25-27.

La partita potrebbe a questo punto cambiare volto. Faenza è un’altra squadra. Il Pontevecchio è costretto a far fatica. Si procede punto a punto. La partita diventa calda e quando la Tecnoprotezione potrebbe piazzare il break per provare a scappare via, l’arbitro le nega tre palle di fila clamorose. Il Pontevecchio resta così incollato alla gara e riesce alla fine ad aggiudicarsi la partita mostrando una maggiore freddezza nei momenti decisivi. 25-20.

“Non voglio trovare scuse – spiega coach Roberto Casadei -, ma se l’arbitro ci avesse concesso quelle tre palle nel quarto set forse la gara sarebbe finita in un altro modo. Comunque noi dobbiamo giocare meglio sin dal primo set: soprattutto contro squadre ordinate come il Pontevecchio non possiamo commettere così tanti errori che poi ci destabilizzano il morale. Quello che non capisco è che in allenamento siamo una squadra e in partita un’altra almeno all’inizio di ogni gara. Poi qualcosa cambia e iniziamo a giocare. Oggi purtroppo è accaduto troppo tardi".

Pontevecchio Bologna 3-Tecnoprotezione Faenza 1 (25-16; 25-14; 25-27; 25-20)

FAENZA: Goni 1, Baldani 6, Guardigli 11, Scardovi 13, Zama, Spada 7, Betti 2 , Seganti, Assirelli 1, Solaroli, Greco (L1), Tortolani 3, Zani 4, Biondi (L2). All.: Casadei

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley femminile serie C, per la Tecnoprotezione Faenza un ko con tante recriminazioni

RavennaToday è in caricamento