menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Volley, la Conad fa il bottino pieno: magnifico quinto posto e accesso alla poule promozione

Commenta Paolo Delorenzi, presidente della Conad Olimpia Teodora Ravenna: "Sono felicissimo per tutti, la società, le ragazze e lo staff"

La Conad Olimpia fa il bottino pieno in terra di Sicilia. Batte la Sigel Marsala e la contemporanea sconfitta di Sassuolo a Trento significa quinto posto e accesso alla poule promozione. Commenta Paolo Delorenzi, presidente della Conad Olimpia Teodora Ravenna: "Sono felicissimo per tutti, la società, le ragazze e lo staff. Nel 2019 finalmente la malasorte sembrerebbe averci abbandonato. Fino ad ora la squadra ha sofferto in silenzio, la società ha sofferto in silenzio, l’allenatore è rimasto aggrappato alla squadra per lottare per questo risultato. Un ringraziamento particolare va a tutta l’equipe medica che ha lavorato per recuperare quante più ragazze possibile per quest’ultima partita. Ora inizia il nostro campionato e vogliamo toglierci qualche soddisfazione. La soddisfazione è tanta anche perché abbiamo raggiunto il nostro obiettivo minimo di inizio stagione che era quello di entrare nel pool delle 10 squadre che si giocheranno la promozione. La squadra ora ha anche molto più morale e sono certo che potremo assistere a un bel gioco e a belle partite in casa per riuscire ad appassionare il nostro pubblico. Il progetto Olimpia Teodora va avanti!”

Coach Nello Caliendo non riesce a trattenere la grande gioia sua e della squadra: “E' stata una prestazione di squadra molto convincente. Le ragazze erano tutte concentrate come avevo chiesto loro alla vigilia. Abbiamo dato vita a una gara molto attenta, in cui abbiamo giocato con molta precisione. I miei complimenti e il mio applauso va a tutto il gruppo, a tutte le ragazze. Anche se nella seconda fase del campionato non partiremo con un punteggio alto, la soddisfazione di essere tra le prime 10 e continuare a giocare per la promozione è un grande motivo d’orgoglio. Questo risultato ripaga i sacrifici fatti dall’intero staff, dalle ragazze, comprese le ragazze purtroppo infortunate. Sicuramente è un premio soprattutto per la società che anche nei momenti più bui e delicati non ha mai smesso di credere in noi e di supportarci”.

La partita

Al fischio d’inizio Nello Caliendo schiera lo starting six composto da capitan Bacchi e Lotti sulle bande (con la schiacciatrice toscana proveniente da Cutrofiano all’esordio con la maglia della Conad Ravenna) Mendaro opposto, Agrifoglio al palleggio, Torcolacci e Gioli centrali, Rocchi libero. Dall’altra parte del taraflex rosa, coach Fabio Aiuto fa scendere in campo Avenia al palleggio, Taborelli in diagonale, Gabrieli e Cosi al centro, Schwan e Angeloni attaccanti di posto 4, con libero Ameri.

Si parte in grande equilibrio con Ravenna sempre avanti fino al 4 a 3 ottenuto con un’ace di capitan Bacchi. Sono poi le padrone di casa a provare a distendersi portandosi avanti di due lunghezze (6-4) ma Ravenna è ben determinata a non cedere il passo e con grande autorevolezza si riporta in vantaggio (6-8). Si procede punto a punto fino al 10 pari, poi la Conad fa un primo tentativo di fuga e con due muri vincenti allunga sul 10 a 13, costringendo il tecnico della formazione siciliana a chiamare il primo time out della giornata. Con la Sigel che riprende vigore, si torna a combattere sul filo di lana fino al 19 pari. Nel finale è Ravenna a salire in cattedra e con una fast di Gioli, i muri di Torcolacci e capitan Bacchi chiude il primo set sul 21 a 25.

All’avvio del secondo set si ripete l’andamento già visto nella parte centrale della frazione precedente. Fino al 7 pari si procede punto a punto. Ancora un paio di palle a terra per Ravenna (8-11), poi le padrone di casa infilano un break di 4 punti e trovano il vantaggio sul 12 a 11. Chiama la sospensione del gioco coach Caliendo e riesce a dare la giusta carica alle sue ragazze. Si torna a giocare con Gioli e Bacchi che prendono per mano le compagne e grazie anche ai colpi imprendibili di Mendaro e Lotti si portano avanti di +5 (13-18). Ci provano le siciliane a ricondurre il set in equilibrio, tuttavia nel finale un errore al servizio e uno in attacco delle avversarie, permettono a Ravenna di chiudere senza problemi sul 21 a 25.

Siamo sul 2 a 0 e da Trento arrivano notizie confortanti per la Conad Ravenna: la Delta Informatica è in vantaggio sul Sassuolo con lo stesso punteggio. Superate le battute iniziali del terzo set si comprende immediatamente che l’Olimpia Teodora ha in pugno la vittoria. Non basta il time out chiamato da Aiuto a riportare le padrone di casa in partita. Le Leonesse di Ravenna prendono il volo e con una doppia segnatura di Torcolacci allungano a +9 (5-14). Non riescono a reagire le siciliane e la Conad ne approfitta con Gioli che, dopo un lunghissimo scambio, mette a terra la palla del 7 a 19. Il finale non porta altre sorprese. Tutta la squadra romagnola è compatta e non si disunisce fino al 13 a 24: con undici match point a disposizione è significativo che la palla del 13 a 25 venga messa a terra dalla capitana Lucia Bacchi che, tra l’altro, ha giocato l’intero match febbricitante. Dopo pochi minuti arriva da Trento la conferma della sconfitta di Sassuolo per 3 a 0 e con questa notizia scoppia l’entusiasmo e la gioia delle ragazze e di tutti i sostenitori della Conad Ravenna.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il gioco da tavolo dell'Inferno di Dante approda a Ravenna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento