Sport

Volley, la Consar prova a spaventare ancora i campioni del mondo

“Nella pallavolo purtroppo la storia difficilmente si ripete – osserva coach Bonitta – e rispetto alla gara dello scorso campionato siamo una squadra completamente diversa"

Nella sua ricerca di ottenere uno scalpo eccellente, ovvero una vittoria contro una delle quattro grandissime della SuperLega, la Consar Ravenna affronta sabato in un Pala de Andrè rigorosamente a porte chiuse (si gioca alle 18 con diretta Rai), nell’anticipo della 13esima giornata di SuperLega Credem Banca, quella Lube Civitanova, campione del mondo in carica (titolo vinto un anno fa, l’8 dicembre), seconda forza del campionato, che ha saputo portare al tie-break due volte nelle ultime tre sfide dirette: il 21 novembre dell’anno scorso al de Andrè, in una delle più belle ed emozionanti gare viste a Ravenna negli ultimi anni, e il 4 ottobre di quest’anno, giusto due mesi fa, all’Eurosuole Forum di Civitanova. La Consar farà di tutto per riprovarci anche in questa occasione.

“Nella pallavolo purtroppo la storia difficilmente si ripete – osserva coach Bonitta – e rispetto alla gara dello scorso campionato siamo una squadra completamente diversa. Abbiamo un bel ricordo di entrambe le partite ma la gara di sabato non sarà certamente figlia di quei risultati. Loro sono una squadra fortissima, hanno in vista una bolla di Champions e quindi vorranno fare una bella partita di qualità per arrivare con grande energia a quella bolla (a Tours dall’8 al 10 dicembre); inoltre la Lube è una di quelle squadre che non si è fermata mai mentre noi ci siamo fermati un mese e non abbiamo ancora il ritmo che servirebbe per questa SuperLega, però questo non vuol dire che siamo rassegnati. Stiamo proseguendo il nostro lavoro e cercheremo, come nelle precedenti partite con le grandi, di fare la nostra partita e di sfruttare tutte le occasioni che ci dovessero capitare”.

Una settimana di lavoro in palestra in più ha permesso a Mengozzi e compagni di ritrovare un po’ più di condizione e di ritmo dopo la forzata sosta di un mese causa Covid. “Sì, c’è più ritmo – conferma Bonitta - ma c’è anche un po’ più di stanchezza perché è chiaro che per ritrovare il ritmo partita dobbiamo un po’ galoppare e non possiamo andare al trotto. In questi giorni ho visto che la squadra sta bene e ha energie sufficienti per fare una bella partita. Sono tranquillo per quello che possiamo fare e sul fatto che i ragazzi venderanno cara la pelle come è peraltro avvenuto anche a Piacenza, al nostro ritorno in campo”.

Duo arbitrale friulano per questa partita. Il primo arbitro sarà Giuseppe Curto di Gorizia che diresse da primo arbitro anche il match di Civitanova dello scorso 9 febbraio, mentre il secondo arbitro sarà Daniele Rapisarda di Udine che ha diretto da primo l’ultimo Consar-Lube giocato a Ravenna, nel novembre 2019.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley, la Consar prova a spaventare ancora i campioni del mondo

RavennaToday è in caricamento