menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Volley, Olimpia Teodora a metà della prima fase dell'Under 18 regionale

Girone molto duro per la squadra ravennate che si è dovuta confrontare fin da subito con tre delle squadre favorite alla conquista non solo del titolo regionale, ma con ambizioni di ben figurare in ambito nazionale

Giunto al termine del girone di andata il Campionato Under 18 Regionale. La composizione dei gironi iniziali, redatta come di consueto con il principio della territorialità, ha collocato la Conad Olimpia Teodora Ravenna nel girone B, quello “est” nel quale sono state inserite anche le due squadre bolognesi targate Volley Team, le due modenesi Moma Anderlini e Volley Academy e la Canovi Sassuolo. Nel girone A si trovano invece le squadre piacentine Volley Academy e Arda Volley Cadeo, le reggiane Giovolley e Volley Calerno ed Energy Volley Parma.

Girone molto duro per la squadra ravennate che si è dovuta confrontare fin da subito con tre delle squadre favorite alla conquista non solo del titolo regionale, ma con ambizioni di ben figurare in ambito nazionale. Confronti tra l’altro resi ancor più difficili da una situazione di organico sempre piuttosto problematica per vari problemi contingenti che hanno quasi sempre impedito alle ravennati di giocare al 100% delle proprie possibilità. Il girone di andata si chiude con il bilancio di 2 vittorie e 3 sconfitte. Le vittorie, entrambe per 3 a 1 sono arrivate nelle trasferte di Modena in casa del Volley Academy fanalino di coda del girone e di Castelmaggiore dove è stato battuto il VTB Progresso. Le tre sconfitte sono invece arrivate contro le squadre più quotate. Moma Anderlini Modena e Canovi Sassuolo sono passate con identico punteggio (1 a 3) alla Mattioli, mentre contro VTB Novalux la sconfitta (0 a 3) è maturata sul campo esterno del Palamargelli di Bologna.

Coach Federico Rizzi spiega: “Sapevamo certo che era un girone difficile è così è stato. Abbiamo vinto dove dovevamo e perso le gare che da pronostico non ci vedevano favorite. Ci abbiamo sempre provato, buone sono state a tratti le partite contro Anderlini e Sassuolo, peggio è andata a Bologna ma eravamo in condizioni precarie numeriche di organico e fisiche. Di più non si poteva fare. Difficile ma certamente stimolante giocare contro queste squadre attrezzatissime e composte da giocatrici che militano stabilmente nel campionato di B2 (Anderlini è capolista nel girone D ndr). Ci da il termometro per capire a che livello siamo in senso assoluto e ci indicano che la strada da percorrere è lunga. Modena e Sassuolo sono squadre composte da ragazze provenienti da mezza italia, Bologna è un ottimo gruppo, noi per competere dobbiamo giocare al 150% e non è sempre possibile. Con questo gruppo stiamo facendo grandi cose in C dove siamo in piena corsa playoff, occorre centellinare le energie adesso in attesa delle fasi decisive della stagione che saranno in primavera per entrambi i campionati. Obiettivo è presentarsi al meglio quando conterà davvero e ci stiamo lavorando. La formula del campionato Under 18 consente di lavorare con calma perché nessun obiettivo è precluso fino alla seconda fase che inizierà a marzo e ci vedrà incrociare le squadre del girone A”. Il girone di ritorno comincerà per Olimpia Teodora mercoledì 30 gennaio sul difficile campo dell’Anderlini Modena capolista.

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento