rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Sport

Volley, quarti finale playoff 5° posto: Ravenna passa al tie break

Termina con il terzo tie-break su tre sfide stagionali la gara di andata dei Quarti di Finale dei Play Off 5° Posto UnipolSai tra CMC Ravenna e Calzedonia Verona

Termina con il terzo tie-break su tre sfide stagionali la gara di andata dei Quarti di Finale dei Play Off 5° Posto UnipolSai tra CMC Ravenna e Calzedonia Verona. Grande prova di Tillie (MVP) nelle fila di una CMC che ha dovuto fare a meno di Andrea Bari, bloccato da un problema alla schiena nell’imminenza del match. Lo sostituisce Riccardo Goi, che strappa subito applausi per un paio di difese acrobatiche, mentre Klapwijk entra subito in carburazione e propizia il break che porta la Cmc dal 4-4 al 10-4.

Ravenna gioca un’ottima pallavolo mentre Verona non entra in partita, tocca a Cebulj poi raccogliere assieme a Tillie il testimone ed a condurre la CMC ad una facilissima affermazione nel primo set. Cambia lo scenario in un secondo set nel quale la CMC inizia a sbagliare troppo (2 palle out di Cebulj, ad esempio) mentre Gasparini dà segnali di vita e soprattutto Zingel fa la voce grossa sotto rete (8-12).

Ravenna c’è e rimonta fino al 21-22, ma poi sbaglia tre battute in rapida successione e regala due set-ball alla Calzedonia, annullati con gli errori di Kovacevic in battuta e Gasparini in attacco. Cebulj regala a sua volta il primo set ball alla Cmc ma Ter Horst mura Klapwijk e poi Gasparini piazza l’ace che ribalta la prospettiva.

Volley, la sfida di Ravenna contro Verona (Rafotocronaca)

Inizia una sequenza di errori ed occasioni sprecate da ambo le parti con Zingel che mura Mengozzi per il 32-34 che pareggia i conti. Stringe i denti la CMC e dopo la delusione del set perso in volata si riprende con l’asse francese Toniutti-Tillie per prendere margine nel terzo parziale (12-8) che viene poi ampliato da Cebulj e dalla ripresa di Klapwijk. Quarto set con Verona che impatta bene in battuta e va avanti (4-6) , entra Cricca per Mengozzi ma è Cebulj ad agguantare la parità a quota 12.

Errori ravennati rilanciano avanti la Calzedonia (12-15),  che va poi a chiudere senza grossi problemi. Tie break con Verona che impatta male (4-1 con tre errori) e la CMC che ne approfitta ma sull’8-7 vede la Calzedonia riavvicinarsi e pareggiare poi a quota 11. Cebulj mette giù la ricezione lunga del 14-12 ed anche il muro che chiude il sipario e rimanda tutto al match di Verona.

CMC RAVENNA - CALZEDONIA VERONA 3-2 (25-13, 32-34, 25-17, 20-25, 15-12) - CMC RAVENNA: Mengozzi 8, Kauliakamoa Jr, Cricca 2, Toniutti 4, Tillie 20, Koumentakis 1, Goi (L), Patriarca, Klapwijk 21, Cester 6, Cebulj 21. Non entrati Jeliazkov, Scarpi. All. Bonitta. CALZEDONIA VERONA: Zingel 15, Blasi, Pesaresi (L), Ter Horst 13, Coali, Gasparini 16, White 5, Boninfante 1, Centomo (L), Bellei, Kovacevic 17, Anzani 3. Non entrati Gabriele, Gonzalez. All. Giani. ARBITRI: Braico, Sampaolo. NOTE - durata set: 21', 36', 24', 27', 18'; tot: 126'.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley, quarti finale playoff 5° posto: Ravenna passa al tie break

RavennaToday è in caricamento