menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Volley, Ravenna non pervenuta: una super Kioene vince sul velluto

"Siamo stati “non pervenuti”, mi scuso con i tifosi - afferma coach Andrea Mazzon -. Abbiamo provato a cambiare qualcosa, ma in questo momento probabilmente non siamo predisposti ai cambiamenti"

E’ una Kioene straripante quella che chiude la pratica Ravenna in soli tre set. I romagnoli hanno provato a contrastare Padova, ma i veneti hanno fatto meglio in tutti i fondamentali. Non sono bastati i cambi operati da coach Graziosi per dare una sterzata al match con Raffaelli a sostituire Argenta dopo il primo set. La Kioene ha tenuto le redini del gioco, reagendo con grinta dopo l’infortunio di Randazzo, presente in tribuna a tifare per i propri compagni di squadra. MVP dell’incontro è stato Volpato che, insieme a Polo, si stanno confermando una coppia di centrali in ottimo momento di forma. "Siamo stati “non pervenuti”, mi scuso con i tifosi - afferma coach Andrea Mazzon -. Abbiamo provato a cambiare qualcosa, ma in questo momento probabilmente non siamo predisposti ai cambiamenti. Adesso rimbocchiamoci le maniche e torniamo al lavoro per il prossimo match".

LA CRONACA. Buonissimo avvio per i bianconeri, che si portano sul 5-1 grazie agli ace di Louati e Polo. Argenta prova ad accorciare le distanze ma sulla lunga azione del 10-7, il martello francese della Kioene Padova mantiene le distanze. Il muro di Ravenna lavora bene su Torres e sul 13-12 gli ospiti tornano col fiato sul collo ai padroni di casa. Padova vola sul 21-15 ed è l’ace di Polo a regalare il set ball sul 24-19. A chiudere è il mani out di Cirovic (25-19).

Decisamente più equilibrato l’inizio di secondo set con diversi errori al servizio da entrambe le parti (5-5). La fiammata di Torres e Louati porta coach Graziosi a chiedere time out sul 10-7. Con Cirovic al servizio la Kioene allunga il punteggio (16-12) e sul primo tempo di Volpato coach Graziosi si ripara ancora in time out (21-16). Sul 23-16 Poglajen lascia il campo per Lavia ma il primo set point è di Torres (24-18). E’ lo stesso opposto portoricano a chiudere 25-19.

Cartellino verde per Louati in avvio di terzo parziale per aver ammesso un tocco a muro (2-3) ma è immediata la reazione dei veneti che sul 5-3 portano Ravenna a chiedere pausa. Cambio al palleggio per la Consar sul 10-7, con Di Tommaso per Saitta. Ravenna è troppo imprecisa e la Kioene stacca 15-7 con Polo autore di tre ace. Da qui i veneti devono solo controllare: a concludere set è match Torres per il 25-14 finale.
 

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento