menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Volley, Rychlicki superlativo: la Consar vince la battaglia a Latina

Rychlicki ha totalizzato da solo addirittura 34 punti, una prestazione che ha inciso in maniera pesante e decisiva sul risultato finale

Un Rychlicki monumentale (con 36 punti e un 61% in attacco aggiorna i record di Ravenna e della SuperLega), una diagonale d’attacco in doppia cifra, un Saitta che non si accontenta solo di distribuire il gioco ma si veste da bomber (6 punti con due ace), una Consar che mette in campo tutta la sua tenacia, la qualità della sua pallavolo, la sua voglia di vincere: si poggia su queste basi la vittoria che il sestetto ravennate conquista a Cisterna, nuova casa della Top Volley. Un successo che, complice la sconfitta di Siena, porta Ravenna ad un vantaggio di 12 punti a 5 giornate dalla fine e alla certificazione di un traguardo strameritato raggiunto in anticipo, “un traguardo che siamo contenti di festeggiare domenica in casa nostra davanti ai nostri tifosi che ci hanno sempre sostenuto con grande passione e affetto”, ci tiene a dire coach Graziosi a fine partita. 

In avvio di partita il coach Lorenzo Tubertini schiera Sottile in regia opposto a Toncek Stern, di banda Palacios e Parodi, Barone e Rossi al centro con Santucci libero. La Top Volley inizia con una fiammata l’incontro e vince il primo set con grande autorità imponendosi 25-17. Decisivo lo strappo dall’8-8 con una lunga serie in battuta di Toncek Stern che impegna Ravenna e il resto lo fanno i muri, quattro solo nel primo set: Latina cresce e piazza un break importante (15-10), vantaggio che poi i pontini conservano spingendo molto sulla battuta e con un Toncek Stern veramente in gran giornata. Nel secondo set Ravenna rimette in equilibrio la partita vincendo 19-25, con gli ospiti che hanno saputo approfittare di un calo di Latina. Il parziale s’era aperto con un break importante di Sottile e compagni che hanno imposto cinque punti in sequenza dal 2-4 al 7-4 poi Ravenna è riuscita a far entrare in partita Rychlicki che ha dato un contributo importante agli uomini di coach Raffaelli. Tubertini prova a cambiare la diagonale tirando fuori Sottile e Stern per dare spazio a Pei Huang e Gavenda ma le cose non cambiano e Ravenna si prende il set. Il terzo set è bellissimo, combattuto e giocato a viso aperto da entrambe le squadre: Latina lo vince (27-25) con un recupero stratosferico dopo che Ravenna aveva condotto il gioco praticamente per tutta la durata del set. Dal -5 del 13-18 la Top Volley Latina ha ricostruito arrivando a -2 grazie alla grande presenza in difesa di Santucci e compagni. Sul 20 pari Latina aveva annullato completamente lo svantaggio iniziale, poi il finale di set è stato un susseguirsi di emozioni con un set point annullato a Ravenna (23-24) poi Stern, Parodi e Palacios sorpassano e chiudono 27-25. Avanti 2-1 il quarto set diventa decisivo per entrambe le squadre con la Top Volley che potrebbe chiudere da tre punti e Ravenna per prolungare la partita: alla fine finisce 21-25 per Ravenna che trova il tie-break con un set in cui è stata sempre avanti con punte di -5 e con recuperi di Latina fino al -2 del 20-22. Meglio in battuta Ravenna meno lucida Latina con la palla un po’ più staccata del solito. In evidenza come al solito Rychlicki capace di finalizzare le palle ricostruite dai ravennati. Nel tie-break è Ravenna a girare avanti al cambio di campo (4-8), poi Latina tenta di ricucire passando dal 7-10 al 10 pari con Rossi in battuta: coach Graziosi chiama il time out e Ravenna incassa subito due punti (10-12) utili nello sprint finale che permette agli ospiti di chiudere 12-15.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il gioco da tavolo dell'Inferno di Dante approda a Ravenna

Salute

Cos'è e come si misura l'Indice di Massa Corporea?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento