menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Volley, trasferta di fuoco per l'Olimpia Teodora all'attacco della corazzata Mondovì

Grazie alla vittoria contro Orvieto, ora in casa Conad si respira fiducia. Ravenna ha già scalato una posizione in classifica e, lasciandosi alle spalle Martignacco, ora non è più fanalino di coda

La prima giornata della Pool Promozione ha confermato il buon momento che sta vivendo la squadra guidata da coach Caliendo che, dopo la grande rimonta e la conquista dell’accesso alla seconda fase del Campionato di A2, ha esordito in casa contro Orvieto con una bella vittoria al tie break. Al termine di quel combattutissimo match che ha risvegliato gli animi dei tifosi del PalaCosta, il libero Giulia Rocchi ha dichiarato: “Essere partiti col piede giusto nella Pool Promozione rappresenta un buon segnale. Significa che, nonostante la strada sia ancora lunga, la squadra c’è!”. E la squadra c’è e sta crescendo, come ci racconta Nello Caliendo nella sua consueta dichiarazione pre partita. Ora si tratta di dare continuità ai risultati e lo si deve cercare di fare immediatamente, andando a giocare in trasferta sul campo della Lpm Mondovì, una delle formazioni più quotate per la promozione diretta in A1. Ben assemblata e bilanciata in ogni reparto, è una vera e propria corazzata quella allenata da Alessandro Davide Delmati, esperto tecnico della categoria, con alle spalle una stagione in A1 con Monza.

Grazie alla vittoria contro Orvieto, ora in casa Conad si respira fiducia. Ravenna ha già scalato una posizione in classifica e, lasciandosi alle spalle Martignacco, ora non è più fanalino di coda. Davanti a lei nel giro di 6 punti ci sono quattro squadre: Orvieto 14, Caserta e Trento 13, Torino 11. Per conquistare i Play Off sarà necessario fare la propria corsa al meglio, scavalcando almeno altre due squadre, in quella che il 14 aprile sarà la classifica finale. Un obiettivo ambizioso ma certamente alla portata di Bacchi, Gioli e compagne che si sono presentate all’avvio della Pool Promozione come una delle squadre più temute. Domenica 17 febbraio, alle ore 17.00, al PalaManera di Mondovì il fischio d’inizio verrà dato dai signori Giuseppe De Simeis e Fabio Bassan.

Le avversarie

Fondata negli anni Ottanta, la Pallavolo Mondovì ha partecipato inizialmente ai campionati locali. Nella stagione 1992-93 ha preso parte per la prima volta al campionato di Serie D e, nell'annata successiva, ha esordito in Serie C per poi retrocedere di nuovo nelle categorie minori. Dal 2004 ha assunto l’attuale denominazione di LPM Pallavolo Mondovì e a partire da quella stagione ha giocato nuovamente in Serie C. Nell’annata 2007-08, dopo aver chiuso la regular season al primo posto, ha vinto i play-off ed è stata promossa in B2. Nel 2012-2013 Mondovì ha centrato la promozione in B1 e nel 2015-16 ha vinto i play-off promozione ed è approdata in A2, tuttavia nella stagione 2016-17 è terminata al penultimo posto in classifica ed è retrocessa in B1. Dopo che la Lega ha accolto la domanda di ripescaggio, Mondovì è stata riammessa in A2. Lo scorso anno ha lottato per le posizioni che contano della classifica accedendo alla fase Play Off, senza però riuscire a trovare la promozione in A1. Ad avvio stagione 2018-2019, confermata la presenza in panchina dal tecnico Delmati, delle centrali Rebora e Tonello e del libero Agostino, il suo organico è stato potenziato con l’arrivo della palleggiatrice ravennate Beatrice Valpiani, proveniente da Orvieto, di Maria Priscilla Schlegel il posto 4 che la scorsa stagione giocava a Collegno, dell’opposto Elisa Zanette che vestiva la maglia di S. G. Marignano e della schiacciatrice Greta Valli, acquisita da Soverato. Nel mercato di gennaio la società piemontese non ha operato alcun movimento, proponendo così con un roster sostanzialmente invariato.
Quest’anno Mondovì ha chiuso la Regular Season con 35 punti (Orvieto e Caserta 33) nel girone A di A2 ed è stata finalista di Coppa Italia di A2 a Verona, battuta al tie break per 15 a 17 da una sorprendente Sassuolo, al termine di una partita molto tirata. Alla Pool Promozione si è affacciata con 14 punti. Domenica scorsa, in trasferta a San Giovanni in Marignano, dopo più di due ore di battaglia, le piemontesi hanno portato a casa una vittoria al tie break che sembrava impossibile, visto come si erano messe le cose con le romagnole passate subito in vantaggio per 2 set a 0.

La dichiarazione

Alla vigilia della partenza per il Piemonte Nello Caliendo fa il punto della situazione in casa Conad: “Partiamo sabato per Mondovì che ritengo una delle principali candidate alla promozione diretta. Ha un organico assolutamente completo e di valore e anche i risultati che sta ottenendo ne sono la dimostrazione. Di sicuro è un avversario di tutto rispetto. Sappiamo bene le difficoltà che si incontrano a giocare a San Giovanni in Marignano eppure, domenica scorsa, le piemontesi sono riuscite a ribaltare il parziale di 2 set a 0 e a vincere al tie break con merito e tanta determinazione. Il loro gioco è molto equilibrato e sono molto potenti in fase offensiva. È una squadra molto combattiva, che ha soprattutto nell’attacco ha più di un valore aggiunto. Hanno un blocco di centrali, confermate dalla passata stagione, che sono un’ottima coppia per la categoria. Hanno poi un terminale d’attacco come Zanette che è un giocatore di peso. In casa nostra posso dire che la vittoria contro Orvieto ci ha molto giovato. Siamo ancora in fase di crescita e qualcosa in più la possiamo e la vogliamo migliorare. La posizione in classifica da cui partiamo non ci aiuta, ma noi vogliamo continuare a crescere e a essere competitivi. Dobbiamo puntare perciò a dare continuità ai risultati e ad alzare il livello del gioco perché, nella Pool Promozione, quello che conta è la concentrazione e l’intensità. Sappiamo che in questa fase si deve giocare così e a Mondovì faremo di tutto per cercare di metterlo in pratica”.

Roster

Allenatore: Nello Caliendo.
Vice allenatore: Francesco Guarnieri.
Palleggiatrici: Agrifoglio (9), Vallicelli (18).
Centrali: Lombardi (5), Gioli (7), Torcolacci (8).
Attaccanti: Bacchi (1), Altini (3), Mendaro (6), Canton (11), Aluigi (14), Ubertini (15), Lotti (17).
Liberi: Calisesi (10), Rocchi (13).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento