Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Sport

Volley, un'altra big per la Bunge: arriva Civitanova

Non si ferma il tour de force della Bunge, che al Pala De André ospita la quarta ‘big’ di fila. Dopo Modena, Verona e Trento, nel turno infrasettimanale dalla nona giornata della SuperLega

Non si ferma il tour de force della Bunge, che al Pala De André ospita la quarta ‘big’ di fila. Dopo Modena, Verona e Trento, nel turno infrasettimanale dalla nona giornata della SuperLega previsto mercoledì (inizio ore 20.30, arbitri Vagni e Pozzato) si presenta sul campo ravennate la corazzata Cucine Lube Civitanova, formazione abbonata alle zone nobili della classifica in virtù di una partenza davvero ottima. “Quella con Civitanova è una gara al limite delle nostre possibilità – spiega il coach Fabio Soli – ma per fortuna nel volley nulla è scontato e confido che riusciremo a dire la nostra, cercando di fare bella figura. Vediamo quanto spazio ci lasceranno gli avversari e quanto invece saremo in grado di costruire noi, ma soprattutto quanto saremo bravi e furbi a sfruttare le occasioni che ci capiteranno. L’intenso periodo non ci sta stancando dal punto di vista fisico, anzi siamo ancora più carichi e motivati nel provare a portare a casa un risultato importante. Molto spesso siamo andati vicino al colpo, poi sfuggito per poco. Abbiamo dimostrato di essere sempre sul pezzo e non vediamo l’ora di centrare il bersaglio grosso”.

Tra le fila dei giallorossi non sarà presente il capitano, Julien Lyneel, fermo ai box per una distorsione alla caviglia riportata nella gara di domenica scorsa a Monza. Contro la Gi Group entrambi gli schiacciatori che avevano trovato meno spazio, il bulgaro Grozdanov e il giovane Raffaelli, hanno dato risposte positive e avanzano la loro candidatura per un posto al fianco di Van Garderen. C’è invece un ballottaggio a tre al centro, con Bossi, Kaminski e Ricci che partono alla pari, mentre la diagonale sarà come al solito formata da Spirito e Torres. “Quella di Julien è un’assenza molto pesante, ma noi dobbiamo ripartire da quello di buono visto a Monza. Non mi hanno sorpreso le belle prove di Branimir e Giacomo, perché ogni giorno vedo qual è il loro valore e non avevo dubbi che potessero fare così bene”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley, un'altra big per la Bunge: arriva Civitanova

RavennaToday è in caricamento