Volley, una Conad sempre più giovane con Stefania Bernabè e Beatrice Giovanna

Stefania Bernabè e Beatrice Giovanna, infatti, saranno rispettivamente il secondo opposto e libero della squadra di coach Simone Bendandi

La Conad Olimpia Teodora aggiunge altre due giovani al proprio roster. Stefania Bernabè e Beatrice Giovanna, infatti, saranno rispettivamente il secondo opposto e libero della squadra di coach Simone Bendandi. Opposto classe ‘98 di 183 centimetri, Stefania Bernabè, nata a Roma, ma cresciuta pallavolisticamente a Cesena, è reduce da 3 stagioni da protagonista nella Bleuline volley Forlì in serie B2. Figlia d’arte, sia padre che madre hanno giocato ad alti livelli, Stefania faceva anche parte del roster della Teodora che nella stagione 2016-17 ottenne la promozione dalla Serie B1 alla Serie A2.

“Ricordo l’anno della B1 a Ravenna come una bellissima esperienza - sottolinea Stefania -, che mi ha permesso di crescere molto, quindi son contenta di tornare. La proposta è arrivata in un momento un po’ inaspettato perché ero concentrata nel finire gli studi, ma mi ha fatto molto piacere e mi sono impegnata a far quadrare un po’ tutto. Ho avuto modo di parlare con il Coach e i dirigenti e mi hanno fatto una buonissima impressione. Un po’ di preoccupazione per il salto di categoria naturalmente c’è, però sarà una bella sfida e mi darà la possibilità di confrontarmi e allenarmi con giocatrici di altissimo livello”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nata a Domodossola, in provincia di Verbania, Beatrice Giovanna, libero classe ‘99, proviene anch’ella da un ottimo campionato di B2 disputato con la maglia del Nure Volley di San Giorgio di Piacenza. “Dire che sono contenta sarebbe riduttivo - commenta Beatrice -. Sono davvero felice di questa grande opportunità e spero di sfruttarla al meglio. Per la prima volta affronto la Serie A2 e spero di imparare molto; il salto di categoria un po’ mi preoccupa, ma lo vivo soprattutto come uno stimolo per dare il massimo e migliorare. Non conosco molto Ravenna, ma tutti me ne hanno parlato benissimo descrivendola come accogliente e una città in cui si vive molto bene quindi non vedo l’ora di cominciare”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'impatto contro il guard-rail è violentissimo: ancora una tragedia in strada, muore una ragazza

  • Superenalotto, sfiorato il colpaccio: un solo numero lo priva di 20 milioni

  • Maltempo, Bassa Romagna ancora martoriata dalla grandine: chicchi grandi come noci

  • Fatale incidente nella notte: muore in bici investito da un'auto

  • Dalle parole si passa velocemente ai fatti: nel caos spunta una lama, accoltellato un ragazzo a Marina di Ravenna

  • Vacanze per le famiglie, due hotel nel ravennate tra i migliori in Italia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento