rotate-mobile
Lunedì, 5 Dicembre 2022
Volley

Volley A2, la Consar Ravenna in casa vuole calare il tris: sfida con la Tinet Prata

Sfida importante perché le due squadre sono anche molto vicine in classifica, 10 punti per Ravenna e 11 per l'altra

A caccia del tris e di eventuali tre punti che le farebbero ulteriormente scalare la classifica. Nell'ottava giornata di campionato la Consar Ravenna ospita la Tinet Prata Pordenone, la cui distanza in classifica è di un solo punto: 11 per l'ospite, 10 per la padrona di casa. Appuntamento alle 18 di domani, domenica 20 novembre al PalaCosta. 
Sarà una sfida anche fra campioni d'Europa: Bovolenta-Orioli da una parte, Porro-Boninfante dall’altra. Il solido presente di questi ragazzi, proiettati con belle speranze nel futuro, dà sostanza ulteriore ad una partita tra due formazioni che guardano più verso l’alto della classifica, divise da un punto. "Parliamo di ragazzi importanti, di campioni d’Europa titolari – osserva il coach della Consar Rcm Marco Bonitta – ed è molto bello che possano essere protagonisti in questa stagione. Incarnano il progetto che noi e loro abbiamo elaborato e nel quale crediamo".

La Consar Rcm è reduce da due vittorie di fila e da tre nelle ultime quattro partite, la Tinet, massima espressione del volley friulano, ha un attimo rallentato dopo la partenza sprint: sono nel gruppone di squadre, ben sette, divise da un punto, che si è creato alle spalle delle tre battistrada. “Prata è una squadra forte, ha il morale alto e una notevole qualità nella potenza sia in battuta che in attacco. Cercheremo di fare la nostra partita sapendo che sarà molto difficile e che dovremo avere massima attenzione. Ma anche noi abbiamo il morale alto, abbiamo trascorso una settimana bella, il gruppo è sereno e motivato. Siamo pronti e fiduciosi di poter disputare una bella partita”. 

Sarà soprattutto il servizio l’arma in mano alla Tinet che la Consar Rcm dovrà disinnescare. La compagine di coach Boninfante, padre dell’azzurrino campione d’Europa, è infatti largamente in testa per numero di ace messi a segno: ben 50 in 26 set disputati, distribuiti tra tre giocatori (Porro 17, Petras 10 e Boninfante 9). “Non c’è bisogno di nasconderlo – ammette Bonitta – perché i numeri parlano chiaro. La chiave della partita sarà lì: dovremo soffrire molto e trovare le contromisure adeguate per opporsi a questo servizio".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley A2, la Consar Ravenna in casa vuole calare il tris: sfida con la Tinet Prata

RavennaToday è in caricamento