rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Volley

La Pietro Pezzi batte Rubicone e conquista la salvezza

Secco 3-0 per la squadra romagnola che con questi punti resta in serie B

Rocambolesca e meritatissima conquista della salvezza da parte della Pietro Pezzi che, nell’ultima gara del campionato disputata lo scorso sabato al PalaCosta, ha salutato il proprio pubblico con un perentorio (e non così scontato) 3-0 ai danni del Rubicone. A quel punto il decimo posto, ovvero l’ultimo utile per evitare la retrocessione diretta era certo, ma occorreva che i rivali di Spezzano Modenese non vincessero con Sommacampagna, perché in quel caso avrebbero ridotto il distacco dai ravennati a meno di tre punti, facendo così scattare l’obbligo di ricorrere ad un playout proprio contro i romagnoli.

Gli emiliani si sono portati in vantaggio per 2-0, ma non hanno completato l’opera, dando il via “in differita”, davanti allo streaming sul telefonino, l’esultanza dei ragazzi di De Leonibus. “Uno dei traguardi più difficili della mia ormai lunga carriera, fatto di molta sofferenza – commenta il capitano Andrea Cerquetti – eravamo una neopromossa e, nel girone di andata, abbiamo fatto solo 14 punti e quasi avevo smesso di crederci. Poi si sono infilati un paio di risultati e abbiamo lottato fino alla fine, raggiungendo la quota di 38 punti che, negli altri gironi, sarebbero stati sufficienti per salvarci con grande anticipo”.

Una grandissima soddisfazione dunque, per il sodalizio cittadino dedicato al giovane poliziotto-pallavolista scomparso nel 2017, che dopo la cavalcata trionfale nel campionato di serie C della stagione scorsa, ha affrontato il campionato cadetto per la prima volta nella sua breve storia confermando la quasi totalità dei giocatori protagonisti della promozione.

Questa la rosa dei giocatori: Brunelli, Cerquetti, Zama (palleggiatori); Foschini, Giugni, Minniti, Raggi (centrali); Camerani, Cardia, Gardini, Rossi, Tapparo (schiacciatori); Anconelli, Boscherini, Rizzi, Taglioli (opposti); Ciccorossi e Marchini (liberi). Allenatore De Leonibus, assistenti Cottignoli e Velastri, preparatore atletico Ercolessi, team manager Casadio, direttore sportivo Saporetti.

Classifica finale
Mantova 78; Sommacampagna 59; Forlì 53; Asola 45; San Martino in Rio 42; Rubicone 40; Viadana 39; Sassuolo, Montichiari e Pietro Pezzi 38; Spezzano 35; San Marino 24; Padova 11; Legnago 6.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Pietro Pezzi batte Rubicone e conquista la salvezza

RavennaToday è in caricamento