rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Volley

Primo successo al PalaCosta per l’Olimpia Teodora: 3-0 contro Sant’Elia

Un successo mai messo in discussione dalle avversarie e per questo ancora più netto

Netta vittoria per 3-0 per l’Olimpia Teodora che trova il primo successo stagionale al PalaCosta battendo 3-0 Sant’Elia. Dopo qualche difficoltà nel primo set, le Leonesse ravennati si sbloccano e conquistano nettamente gli altri due parziali, alzando l’intensità di gioco a muro e in battuta. Al fischio d’inizio Coach Simone Bendandi conferma il sestetto con Pomili, Fricano, Colzi, Torcolacci, Spinello, Bulovic e Rocchi libero. In avvio l’ace di Torcolacci vale il 2-0, ma a partire meglio sono le ospiti, che perdono per un infortunio alla caviglia l’ex Lotti, ma con il servizio vincente, aiutato dal nastro, di Tellaroli, allungano sul 4-7. Ravenna trova il 7-7, ma continua a inseguire fino al 12-15.

Il turno alla battuta di Pomili dà la svolta al primo set, con l’Olimpia Teodora che sorpassa sul 16-15 grazie al muro di Colzi e allunga il parziale fino al 18-15. La reazione di Sant’Elia (19-18) è ribattuta dall’ace di Bulovic (23-19) e le padrone di casa conquistano la frazione per 25-20. Il secondo set si apre subito bene per Ravenna che si porta 6-2. Le ospiti trovano il momentaneo pareggio a quota 8, ma due muri consecutivi di Torcolacci lanciano la nuova fuga romagnola sul 12-8. Ancora un muro della centrale numero 9 vale il 15-10, poi tre punti consecutivi di Pomili scavano il solco fino al 18-11. Le padrone di casa continuano il loro show a muro, con il quinto personale di Torcolacci e il primo di Bulovic che portano il parziale a 24-10, prima che Fricano chiuda i conti per 25-14.

La quarta frazione è la fotocopia della precedente e, dopo il 3-3 iniziale, l’Olimpia Teodora allunga sul 10-5, fissato da Bulovic prima a muro e poi in attacco. Due ace di Torcolacci (18-10) e uno di Fricano (21-11) scrivono sostanzialmente i titoli di coda della gara. Nel finale anche Spinello va a segno con un servizio vincente e Ravenna porta a casa il terzo set per 25-15 e la partita per 3-0.

Siamo partiti male – commenta a caldo Coach Simone Bendandi –, sporcando quello che stavamo facendo a muro e difesa soprattutto in due occasioni, quando abbiamo abbiamo gestito davvero male delle free ball. Ho visto le ragazze veramente tese nella ricerca della prima vittoria in casa e sono intervenuto per dare la scossa. Le ragazze hanno avuto un’ottima risposta, si sono messe in carreggiata e hanno cominciato a pulire molto il loro gioco. Una volta ritrovato il nostro ordine abbiamo comandato la partita e conquistato altri tre punti davvero molto importanti per noi. Mi è piaciuto come abbiamo lavorato a muro, ma abbiamo avuto buone efficienze anche in ricezione, in attacco e al servizio, con 8 ace a fronte di 10 errori”.

Complimenti a noi perché non siamo partite in maniera eccelsa – aggiunge Giulia Rocchi –, ma siamo riuscite a riprenderci alla grande sfruttando anche qualche loro difficoltà. Sono felice perché si tratta della prima vittoria in casa e di tre punti d’oro per noi. Pian piano riusciremo a ingranare, dobbiamo imparare ad essere fredde all’inizio e ad essere più costanti nel corso della partita, ma abbiamo dimostrato di saper reagire. Sono contenta anche perchè chiunque è stata chiamata in causa, dalla più giovane alla meno giovane, è sempre riuscita a dare il proprio contributo, come ha fatto oggi Sara (Fontemaggi, ndr.)”. Il tabellino del match:

Olimpia Teodora Ravenna – Assitec Volleyball Sant’Elia 3-0 (25-20, 25-14, 25-15)

Ravenna: Pomili 12, Fricano 12, Colzi 6, Torcolacci 10, Spinello 2, Bulovic 10, Rocchi (L); Fontemaggi. N.e.: Salvatori, Monaco (L), Guasti, Sestini, Foresi. All.: Simone Bendandi. Ass.: Federico Chiavegatti.

Sant’Elia: Costagli 12, Lotti 1, Montechiarini 4, Vanni 3, Saccani 1, Tellaroni 9, Lorenzini (L); Nenni, Poli 1. N.e.: Muzi. All.: Emiliano Giandomenico. Ass.: Luigi Russo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primo successo al PalaCosta per l’Olimpia Teodora: 3-0 contro Sant’Elia

RavennaToday è in caricamento