Lunedì, 14 Giugno 2021
Sport

Windsurf, nelle acque di Porto Corsini vince il ravennate Pietro Gamberini

Leonardo Tomasini e Maddalena Spanu si impongono tra gli Under 19, mentre l'atleta dell'Adriatico Wind Club conquista il gradino più alto del podio tra i monotipo Techno Wind Foil 130

Con le prove di slalom si è conclusa giovedì la prima parte del Memorial Ballanti-Saiani, evento organizzato dall’Adriatico Wind Club a Porto Corsini, dove in questi primi due giorni è stata protagonista la nuova classe olimpica per Parigi 2024 iQFoil, affiancata dai giovani under 19 con la "divisione” Formula Open Foil (tavole e vele non monotipo). Sono stati due giorni intensi, in cui tutta l’organizzazione sia a terra che in mare, compreso lo staff degli Ufficiali di regata, è stata coinvolta in una regata che ha rappresentato l’anno zero dell’attività nazionale per la nuova classe Olimpica che guarda a Parigi. Un nuovo approccio per regole di sicurezza e di regata che il foil richiede; un rinnovato modo di porsi rispetto alle "regate volanti", in particolare per la categoria giovanile, sia in relazione agli aspetti tecnici, che organizzativi. 

Dopo il forte vento del primo giorno, giovedì la giornata è stata più tranquilla, sebbene verso sera sia ancora tornato prepotente il garbino del primo giorno. Considerato il vento più leggero della mattina, direzione nord-est, il Comitato di regata FIV ha scelto di far disputare regate slalom. I senior - più preparati tecnicamente ma anche con attrezzature più performanti, sono riusciti a concludere due batterie di slalom in una situazione al limite del volo per vento molto leggero, mentre i più giovani under 19 si sono trovati più volte ad interrompere la regata perchè non riuscivano a raggiungere il volo. Nel momento in cui si doveva disputare la finale under 19 il vento ha fatto un repentino cambio di direzione, riportandosi da terra e di intensità ben maggiore. Dopo un cambio di posizionamento del campo di regata gli under 19 sono riusciti a concludere la finale, portandosi a 4 regate totali, contro le 7 dei senior.

Nella categoria iQFoil senior i fratelli gardesani Renna (Circolo Surf Torbole) - figli di Vasco, uno dei pionieri del windsurf  - hanno letteralmente dominato, conquistando in campo maschile le prime due posizioni con Nicolò e Jacopo e vincendo la classifica femminile con Sofia. Tra i maschi terzo posto del palermitano Antonino Cangemi (CV Sferracavallo) vincitore del secondo e ultimo slalom. Per quanto riguarda la categoria Formula Open Foil under 19 FIV bella battaglia tra il trentino Leonardo Tomasini (Circolo Surf Torbole) e il cagliaritano Federico Pilloni (Windsurfing Club Cagliari): Tomasini, avendo vinto l’ultima prova di slalom si è aggiudicato la vittoria finale, nonostante la parità di punteggio con il cagliaritano. Tomasini è risultato anche primo under 17. L’oristanese Maddalena Spanu (Eolo Beach Sport) ha vinto tra le donne, con 1 punto di vantaggio rsull’altra sarda Angelina Medde (WIndsurfing Club Cagliari); terza e prima con tavola monotipo Techno Wind Foil la caldarese (Bolzano) Linda Oprandi. Nella stessa divisione “Techno Wind Foil” vittoria del portacolori dell’Adriatico Wind Club Pietro Gamberini, seguito- a parità di punteggio - da Michele Rosà (Circolo Surf Torbole) e dall’altro gardesano Rocco Sotomayor, ottimo decimo assoluto nello slalom.

Nel tardo pomeriggio durante la premiazione è intervenuto l’assessore allo sport del Comune di Ravenna Roberto Fagnani, che ha ricordato l’importanza delle attività sportive in questo particolare momento di pandemia e la fortuna di chi è potuto essere a Porto Corsini per prendere parte al Memorial Ballanti-Saiani in due giornate che sono state favolose per le condizioni di vento e tempo trovati. Insieme al’assessore sono intervenuti il segreterio di classe iQFoil Marco Corti, il Presidente del Comitato di Regata FIV Franco Pagliarani, la sottotenente di vascello Cecilia Braga e naturalmente il Presidente dell’Adriatico WInd Club Ravenna Giovanni Forani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Windsurf, nelle acque di Porto Corsini vince il ravennate Pietro Gamberini

RavennaToday è in caricamento