menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Volley, Modena sbanca la bolgia del Pala De Andre

L'Azimut Leo Shoes Modena di Julio Velasco sbanca un Pala DeAndre di Ravenna in bolgia sconfiggendo 3-1 la Consar

L’Azimut Leo Shoes Modena di Julio Velasco sbanca un Pala DeAndre di Ravenna in bolgia sconfiggendo 3-1 la Consar. Tutto il palazzetto ha omaggiato Sara Anzanello, la campionessa di pallavolo scomparsa nei giorni scorsi. Un minuto intenso di silenzio particolarmente sentito anche in campo. "Abbiamo iniziato molto bene ma poi c’era da cambiare un po’ marcia – è l’analisi di coach Graziosi - perché giocare al livello dei primi tre set non era più sufficiente; è invece uscita la qualità di Modena, siamo calati nel servizio, e nel quarto set ci siamo un po’ afflosciati. Le abbiamo provate tutte, ma è stato quasi fisiologico avere un calo mentale. Un pensierino a poter vincere la partita o a fare punti l’avevamo anche con Zaytsev in campo, perché stavamo giocando alla pari; siamo mancati nel momento in cui bisognava dare l’accelerata”.

I gialli iniziano la gara con Christenson in regia, Zaytsev è in posto due, le bande sono Bednorz e Urnaut, al centro giocano Holt e Anzani, il libero è Salvatore Rossini. Ravenna risponde con Saitta al palleggio, Rychlicki Kamil opposto, al centro ci sono Russo e Verhess, le bande sono Poglaien e Raffaelli, il libero è Goi. Partono forte Zaytsev e compagni che si portano sul 9-6 grazie ad un gioco armonioso e preciso. Il muro dei gialli è perfetto, Modena non si ferma con Holt e Anzani che fanno malissimo ai ravennati, 14-12. Si va al timeout sul punteggio del 16-13 con Christenson che gestisce i suoi avanti perfettamente. Strappa l’Azimut Leo Shoes che scappa ed è 20-18 per i gialli. L’Azimut Leo Shoes vince il primo set 25-23.

Il secondo set inizia all’insegna dell’equilibrio, si arriva all’11-12 con la Consar avanti. Non si ferma Ravenna che si porta sul 12-15. Piazza un altro break la Consar, si arriva al 16-20 e Modena fatica, timeout Velasco. Ravenna chiude il set 18-25 e si va sull’1-1.

Anche nel terzo set è battaglia palla su palla, si arriva al 5-5 con le squadre che non mollano nulla. Spacca il parziale l’Azimut Leo Shoes che si porta sul 10-6 con Kaliberda protagonista al posto di Bednorz. Non si fermano Zaytsev e compagni, 13-8 e Modena va. E’ un muro perfetto di Micah Christenson che porta Modena sul 18-14. Continua il set con qualche errore da ambo le parti, 21-19 poi è 23-20. Modena si aggiudica il parziale 25-22, è 2-1.

Il quarto set inizia con Modena in palla, Pinali è in campo per Zaytsev, che ha un problema al collo, 7-6. Rossini e Urnaut costruiscono splendidamente l’azione del 13-8. Scappa via l’Azimut Leo Shoes che si porta sul 17-10. Modena chiude il set 25-16 ed il match 3-1.

Consar Ravenna - Azimut Leo Shoes Modena 1-3 (23-25, 25-18, 22-25, 16-25) - Consar Ravenna: Saitta 2, Poglajen 9, Verhees 8, Rychlicki 16, Raffaelli 9, Russo 8, Goi (L), Lavia 0, Smidl 1, Elia 0. N.E. Argenta, Marchini, Di Tommaso. All. Graziosi. Azimut Leo Shoes Modena: Christenson 1, Urnaut 17, Anzani 9, Zaytsev 6, Bednorz 4, Holt 9, Benvenuti (L), Rossini (L), Pinali 2, Kaliberda 6, Mazzone 0, Pierotti 0. N.E. Keemink, Van Der Ent. All. Velasco. ARBITRI: Tanasi, Simbari. NOTE - durata set: 36', 28', 30', 23'; tot: 117'. Spettatori: 3.330. MVP: Urnaut.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento